La sfida di Lucia Gaio: un 2022 super con i colori del Park Genova

Allenata da Andrea Dalla Giovanna, Lucia Gaio si allena al Park Tennis Club Genova e si prepara per un 2022 intenso: dall’under 16 con obiettivi importanti a livello nazionale, fino alla Serie C. Con il sogno di esordire in A2 e proseguire nel percorso di crescita con tornei anche di livello internazionale.

Cresciuta nel vivaio gialloblù, è al secondo anno in Under 16. Frequenta il Liceo Pertini e si allena tutti i giorni. Parteciperà a macroarea e tornei dello Slam by Head ma anche alcuni tornei Itf under 18. Insieme alle compagne Lucrezia Musetti e Giulia Bizzarri punterà in alto nel campionato nazionale Under 16 e il 20 marzo scenderà in campo nella Serie C con la maglia del Park.

Una bella esperienza finale in occasione dello Slam by Head, tra l’altro una finale giocata proprio con la compagna di circolo Lucrezia Musetti: “È stata una bella partita molto combattuta, tutte e due abbiamo giocato molto bene ed è stata una partita appunto diciamo alla pari”. Dal presente al passato, una storia che comincia da bambina: “Allora ho iniziato da quando avevo quattro anni, in montagna, perché tutta la mia famiglia ha sempre giocato a tennis quindi diciamo che io ho iniziato così, giusto divertimento. Non ho mai giocato seriamente fino a neanche 3, 4 anni fa. È stato sempre un hobby per me, non è mai stato un sogno da inseguire, un obiettivo preciso. La molla? All’inizio mi piaceva fare danza, il tennis non mi piaceva tantissimo e poi a un certo punto ho paragonato i due sport e ho detto in realtà il tennis è uno sport che piace, che quando sto in campo mi appassiona e quindi da lì è iniziato tutto il mio percorso, che sicuramente voglio proseguire”. Anno interessante per il campionato Under 16 con obiettivi importanti:  “Speriamo di sì, speriamo vada tutto bene, sono contenta del percorso che stiamo facendo sia in campo che fuori personalmente, quindi un buon anno”.

L’allenamento ha un ruolo chiave: “In settimana quattro volte e più sabato e mi alleno un’ora e mezza a tennis, un’ora e mezza ad atletica e invece un giorno lo dedico, su ai tre pini, allo sport Albatros che faccio lì perché comunque è circolo a cui tengo.  Continuo lì una giornata e gioco due ore”. L’ambizione nello sport e nella scuola: “A me non dispiace studiare devo dire però sicuramente più bello stare in campo, comunque so che lo che lo studio è una cosa importante quindi ho anche obiettivi lì e sicuramente non voglio lasciarli. Son contenta. È arrivata la pagella da poco e ho avuto gran voti e spero di continuare così fino alla fine dell’anno. Sto organizzando tutto bene, studiando i weekend il più possibile per la settimana e quindi son contenta della mia organizzazione”. Una tennista amata ma per Lucia conta il campo: “Allora in realtà tennista preferita non ne ho però una che mi piace Lusaka, però il generale non ho preferiti perché mi piace più giocarlo che guardarlo in tv”. Idee chiare anche sui punti di forza, “servizio e dritto” e punti da migliorare: “sicuramente le zone del campo le stiamo lavorando anche adesso è un aspetto che vorrei e che comunque stiamo affrontando è prendere la palla più avanti e cercare di velocizzare la palla, cambiare ritmi e iniziare ad accelerare di più”. Il sogno nel cassetto è semplice: “arrivare a grandi livelli”.

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.