Approvata in Regione la “Dote Sport”. 800mila euro per le famiglie in difficoltà

La Giunta regionale ha approvato l’avviso pubblico per accedere alla misura “Dote Sport” istituita dalla recente legge regionale 15/2021, la nuova legge sullo sport di Regione Liguria che va incontro alle esigenze delle famiglie con un sostegno di 800mila euro e che ne riconosce il valore sociale.

“La pandemia ci ha fatto toccare con mano il valore dello sport – ha spiegato l’assessore allo Sport Simona Ferro – sia dal punto di vista sociale dove la sua mancanza è stata percepita da tanti ragazzi che per molto tempo hanno dovuto rinunciarvi, sia dal punto di vista sanitario. Non potevamo permettere che le famiglie con un forte disagio economico fossero costrette alla rinuncia dei benefici dello sport. Con la ‘Dote Sport’ abbiamo messo il primo tassello per recuperare questo gap”. La necessità di questa norma deriva dall’aver visto come per le famiglie in difficoltà economica una delle prime spese da tagliare sia stata l’attività sportiva. Regione Liguria ha deciso di rispondere con una norma inserita nella stessa legge sullo sport: “Ho voluto inserire questa norma all’interno del testo della legge quadro – ha aggiunto l’assessore Ferro – per renderla organica e funzionale e non slegata dal nuovo progetto sportivo ligure e nonostante il fatto che l’opposizione volesse proporre un nuovo disegno di legge autonomo, ho ritenuto invece di recepire questa novità rendendola strutturale nel nuovo testo di legge e contribuire così ad una legislazione più moderna, strutturata e che possa andare in aiuto alle famiglie”.

La ‘Dote Sport’ è un vero e proprio sostegno economico di circa 800mila euro di cui il 75% finanziato con un fondo ad hoc di cui all’articolo 28 bis della l.r. 40/09 ed il restante 25% (205mila euro) concesso dal POR FSE grazie all’assessorato delle politiche sociali che ha immediatamente assicurato il suo sostegno all’iniziativa riconoscendo il valore trasversale dello sport che può interagire con tutte le altre iniziative per rafforzare la coesione sociale.

“Siamo riusciti con questa amministrazione a utilizzare l’Fse per settori ‘non tradizionali’ – dichiara l’assessore al sociale di Regione Liguria Ilaria Cavo -. Lo sport, insieme alla cultura è uno di questi. Abbiamo sostenuto bandi per lo sport che include per un totale di 4 milioni di euro, dando sostegno a una progettualità estesa sul nostro territorio. Con la delibera di oggi si riafferma e rafforza il principio che lo sport è sostegno alla persona. Per questo è un segnale importante che anche il fondo sociale europeo dia il suo contributo per la concretizzazione della Dote Sport che peraltro prevede una strategica e imprescindibile quota di riserva per i ragazzini con disagio economico e disabili”.

A conferma di quanto detto si è scelto di destinare il 10% dell’importo del fondo ad esclusivo vantaggio dei minori con disabilità. Chi sono i destinatari del beneficio regionale? Sono le famiglie che vertono in particolari condizioni di disagio economico, titolari di ISEE non superiore a € 7.000,00, residenti in Liguria e con figli di età compresa fra i 5 e i 17 anni ed aventi diritto a richiedere un contributo a ristoro delle spese relative all’iscrizione e/o frequenza ad attività sportive per un importo massimo di euro 200,00.

“Con questa norma confermiamo che la Regione Liguria è attenta alle necessità delle famiglie e al mondo dello sport ed abbiamo voluto darne riscontro con un provvedimento che colpisce, nei suoi effetti positivi, chi ha davvero bisogno di questo tipo di intervento – conclude Simona FerroSono orgogliosa e soddisfatta di questo progetto che esprime fattivamente i migliori fondamenti dello sport”.

La gestione del fondo sarà affidata a Filse che ne disciplinerà le modalità attuative e di erogazione oltre a darne pubblicità entro la fine del prossimo Gennaio 2022”.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.