EcoEridania supera i 2.5 milioni di euro donati e lancia una Fondazione d’Impresa con Insuperabili

Il Natale di Beneficenza del Gruppo EcoEridania, società leader in Italia nello smaltimento di rifiuti sanitari e industriali,  inaugura la nascita della Fondazione d’impresa e raggiunge gli oltre 2.5 milioni di euro donati. 

Durante la conferenza è stata annunciata la nascita della Fondazione d’Impresa EcoEridania, un grande traguardo per l’azienda Ligure, reso possibile anche grazie ai dipendenti del Gruppo EcoEridania che ogni anno decidono di destinare una parte della loro tredicesima per progetti di solidarietà.

Oggi non si cresce per caso, non si cresce solo per linee interne bisogna aprire la mente. Noi abbiamo avuto la fortuna di aprirla e abbiamo portato un’aziendina che nel 2010 fatturava 10 milioni di euro a chiudere quest’anno con 280 milioni – racconta Andrea Giustini, Presidente Gruppo EcoEridania – Oggi finalmente la Fondazione d’Impresa EcoEridania si può chiamare Insuperabili! Sono orgoglioso, perché dopo 10 anni di solidarietà, siamo riusciti finalmente a essere Fondazione. È nata e vive sulla filosofia di EcoEridania, ovvero prendere il meglio, metterlo insieme e proseguire verso una strada più sfidante. Abbiamo assorbito una fondazione già esistente, con una sua organizzazione, e noi ci mettiamo al loro servizio. La missione è quella di aiutare e fare del bene”.

Sport e solidarietà: sono questi i valori che oggi esprime la neonata fondazione d’impresa EcoEridania – dichiara l’assessore regionale allo Sport Simona Ferro – che assorbendo l’associazione ‘Gli Insuperabili’ prende con sé quel patrimonio umano e quell’energia speciale che fa dello sport un motore di socializzazione ed integrazione e che con i fondi raccolti sono certa che contribuirà a migliorare la vita e la salute psicofisica di molti atleti disabili. Lo sport si conferma motore di solidarietà ed inclusione e strumento straordinario per consentire un’esistenza migliore per tutti”. Nel corso della cerimonia sono intervenuti anche l’Assessore Comunale Stefano Garassino e l’Assessore Comunale Matteo Campora.

Durante l’evento è stato annunciato l’importo raccolto nel 2021, pari a 750.000€, e sono stati consegnati gli assegni di alcuni dei progetti sostenuti. Gli assegni che sono stati consegnati, per un valore totale di 270.000€, sono stati destinati a progetti quali: Centro “A CASA DEL RE”, AIL – Associazione Italiana Contro le Leucemie – Sez. Genova, Associazione TuttiperAtta Onlus, Associazione Gigi Ghirotti Onlus, LILT – Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, Centro Ricerca per la Sclerosi Multipla, SC Pediatria e Neonatologia ASL 2 Savona, Associazione Italiana Persone Down – AIPD Brindisi, Emporio della Solidarietà – Banco alimentare, Centro Progetto Spilimbergo, la Piazza dei Mestieri, Istituto Oncologico Romagnolo, Fondazione F. Rava per i progetti: In Farmacia per i Bambini, Orfani della tragedia del ponte Morandi, Pranzi di Natale ai Bambini delle Case Famiglia e Prenditi Cura di Me Contro la Povertà Sanitaria dei Minori, Flying Angels Foundation Onlus, #RUNFOREMMA Sapre e Misericordia ambulanze.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.