La Tarros sorride ancora: vittoria sofferta contro Lucca

“Serve un altro atteggiamento. Dobbiamo essere mentalmente più maturi. Non possiamo impiegare due quarti per entrare in partita e prendere le misure agli avversari. Non dobbiamo poi rimettere ulteriormente in gioco tutto”, a dispetto del risultato, Presidente Caluri non è certo soddisfatto dopo la vittoria della sua Tarros contro Lucca.

Gli spezzini centrano il quarto risultato utile consecutivo e consolidano il terzo posto nella classifica del campionato di Serie C Gold Toscano, ma la prestazione è stata sottotono. E’ soprattutto l’atteggiamento che necessita di qualche correzione, perché, così come contro Montevarchi, gli spezzini hanno avuto bisogno di almeno metà gara per trovare il ritmo giusto.

“Abbiamo rischiato di lasciare la partita agli avversari e per parte della gara siamo stati al loro gioco. Non dobbiamo farlo. Se vogliamo guardare in alto certo non possiamo avere questo atteggiamento”, chiosa il Presidente.

In effetti per vedere la Tarros che conosciamo, il PalaSprint ha dovuto attendere metà partita. Il primo quarto è stato molto equilibrato, con le due squadre sempre vicinissime nel punteggio: alla fine è Lucca a chiudere avanti, ma di soli due punti e solo con un canestro proprio allo scadere.

Nella seconda frazione poco cambia, resta ancora l’equilibrio, anche se stavolta ad andare alla pausa in vantaggio sono i padroni di casa, ma davvero di un niente: un solo punto.

Bisogna aspettare il rientro sul parquet dopo la pausa lunga perché, come la scorsa settimana, cambi qualcosa. Gli spezzini alzano il ritmo, vanno con più facilità e precisione a canestro e difendono meglio. Il cambiamento è evidente, nel gioco e, di riflesso, nel punteggio: il parziale di frazione è eloquente: 22-9. Si costruisce qui la vittoria dei padroni di casa, che però non è mai al sicuro fino alla sirena finale. Nell’ultimo tempino, infatti, il Lucca non si dà certo per vinto e prova a rimettere in piedi la partita.

Quando restano 2 minuti da giocare, il vantaggio dei padroni di casa si è ridotto a soli 3 punti. Tutto è in gioco. La Tarros si scuote e si porta nuovamente sul +9. Poi il Lucca prova la tattica dei falli per interrompere il gioco, ma dalla lunetta gli spezzini sono precisi e riescono anche a non lasciare il pallone agli avversari in caso di errore. Alla fine, alla sirena, il tabellone segna 79-70. Lo Spezia centra la quarta vittoria consecutiva, ma bisognerà fare meglio nelle prossime gare. A partire già da domenica 19 dicembre quando la squadra affronterà in trasferta Valdarno.

Condividi