Primo punto in A2 per la Telemedico Sturla contro il Bogliasco

Condividi

Nella partita casalinga disputata nelle piscina di Bogliasco, la Telemedico Sturla conquista il primo punto nel campionato di A2. Punto meritato, frutto di un collettivo che ha dato prova di carattere nel voler recuperare una partita che, ad un certo punto, sembrava compromessa. Il reparto difensivo dello Sturla ha dimostrato compattezza e di aver raggiunto l’efficacia e l’attenzione chieste dal proprio mister. Non sbagliamo se diciamo che tra i migliori in vasca ieri sono stati certamente i due portieri: Antonio Gabutti per il Lavagna 90 e Ema Rossi per la Telemedico.

La partita inizia con la rete di Francesco Luce, tra i migliori nelle file levantine, a cui fa seguito una bella rete segnata dal giocatore biancoverde Lorenzo Bisso. Nella seconda frazione di gioco Pietro Bini segna due bellissime reti per la Telemedico che passa quindi in vantaggio per 3 -1. L’equilibrio tra le formazioni in vasca è evidente; il Lavagna pareggia il conto con due reti, la prima di Luca Pedroni e la seconda di Elio Menicocci, passando poi in vantaggio all’ultimo secondo del secondo tempo con l’ex biancoverde Pietro Prian. Il terzo tempo si apre con una rete per il Lavagna di Federico Cimarosti e dopo vari capovolgimenti di fronte, dove come già detto i due portieri dimostrano la loro bravura, arriva il quinto gol del Lavagna con un bellissimo tiro di Luce che sorprende il portiere sturlino. Cinque reti consecutive come nella partita di Torino, un blackout della Telemedico che ha preoccupato i molti tifosi presenti sugli spalti. Preoccupazione che invece non ha sfiorato minimamente il mister Fabio Gambacorta che conosce i valori della propria squadra. La Telemedico spreca una buona occasione con l’uomo in più, ma subito dopo Gilardo conquista un rigore che Matteo Villa realizza con un bel tiro, insaccando la palla sulla destra di Gabutti. L’ultimo tempo inizia con un punteggio di 4 – 6 per il Lavagna 90. La formazione Levantina sembra voler gestire il vantaggio, sfruttando tutto il tempo necessario prima di arrivare alla conclusione, ma sbaglia a sottovalutare il carattere della squadra genovese. Lorenzo Bisso colpisce la traversa e la palla rimbalza sull’acqua senza oltrepassare la linea di porta. Pochi istanti dopo Alessio Pellerano, da centroboa, conquista un importante rigore che Matteo Villa realizza nuovamente cambiando angolo e dimostrando così tutta la freddezza e l’esperienza di un grande giocatore. Ora il divario tra le due formazioni è di una sola rete e ci sono ancora cinque minuti da giocare, tutto può succedere. Entrambe le squadre accusano una certa stanchezza e sono “lunghe” in vasca per approfittare di possibili e veloci ribaltamenti di fronte. Le due formazioni si neutralizzano a vicenda; Richy Giusti è bravo a bloccare Cimarosti e poi Luce.
La Telemedico conquista un’espulsione e Mister Gambacorta chiama il Timeout. La palla diventa pesante, può valere il pareggio e dopo un bel giropalla Lorenzo Navone segna per la Telemedico un goal fondamentale che vale il pareggio ma l’esultanza di troppo dell’attaccante sturlino ha il prezzo dell’espulsione definitiva.
Cimarosti per il Lavagna 90 ha l’occasione per il vantaggio ma è sfortunato e la palla si ferma sulla linea di porta consentendo a Rossi di recuperarla. La partita si chiude sul 6 – 6, risultato giusto per i valori espressi in vasca dalle due squadre.
Questo il commento del mister Gambacorta a fine gara: “Siamo partiti bene, poi siamo calati e abbiamo subito un parziale di cinque a zero. Siamo stati bravi a reagire e alla fine abbiamo sfiorato la vittoria, contro una squadra molto ben attrezzata. Questo punto meritato è un passo molto importante per la squadra. Sono sempre più convinto che i risultati arriveranno.”
TELEMEDICO STURLA – LAVAGNA 90 6 – 6
Telemedico Sturla: E. Rossi, L. Navone (1), R. Giusti, M. Villa (2), E. Borelli, L. Bisso (1), P. Bini (2), E. Bonati, A. Pellerano, M. Perongini, , M. Gilardo, M. Dufour. All. Fabio Gambacorta
Lavagna 90: A. Gabutti, D. Elefante, A. Galea, M. Pedroni, L. Pedroni (1), P. Vario, P. Prian (1), M. Botto, F. Luce (2), F. Cimarosti (1), E. Menicocci (1), L. Magistrini, S. Casagrande. All. Martini
spot_img

Articoli correlati

Gamma Innovation Sarzana a Trissino, la “Storia senza Fine”

Champions League: Gamma Innovation a Trissino. Dopo la sconfitta di misura...

Euro 2032: Assessore Bianchi a Coverciano, Genova tra le 11 città candidate

Dopo l’incontro dello scorso dicembre allo stadio Olimpico di...

Cosa resta alla Samp dopo l’ennesima beffa nel finale

È un'annata maledetta, e quasi ogni partita rafforza questa...

Festival di Sanremo: Canottieri Sanremo quartier generale del “Lido Mengoni”

Canottieri Sanremo protagonista durante il Festival della Canzone Italiana, in programma...
- Advertisement -spot_img