Lo Spezia Calcio lancia la campagna #WeForShe

La campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere viene lanciata in collaborazione con l’importante ONG italiana nella settimana della giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Lo Spezia Calcio indosserà delle maglie speciali nella partita contro il Bologna e le metterà all’asta sulla piattaforma Charity Stars per raccogliere fondi in beneficenza in favore di Differenza Donna ONG.  

In occasione del 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, lo Spezia Calcio ha deciso di scendere in campo al fianco di chi ogni giorno lotta contro questo fenomeno, scegliendo di collaborare concretamente con Differenza Donna, Ong che opera a livello nazionale e internazionale contro la violenza maschile contro le donne, nonché centro gestionale del 1522, Numero verde nazionale Anti Violenza e Stalking.

Differenza Donna Ong nasce nel 1989 con l’obiettivo di far emergere, conoscere, combattere, prevenire e superare la violenza di genere. L’Associazione, che conta centinaia di volontarie, operatrici e attiviste dalle diverse professionalità, porta avanti progetti sia nazionali che internazionali, scegliendo come strumento strategico dei suoi interventi i Centri antiviolenza, che immagina, progetta e realizza come luoghi di protezione, valorizzazione, riprogettazione della vita e rinascita delle donne: spazi di rinascita che ospitano tutte coloro che vi si rivolgono in momenti di difficoltà causati da violenza e abusi.

Lo Spezia Calcio, consapevole di come il palcoscenico della Serie A possa diventare un mezzo di azione pratica per affrontare tematiche sensibili a livello sociale, ha deciso di sviluppare un’iniziativa di sensibilizzazione per posizionarsi chiaramente a favore delle donne e contro ogni tipo di violenza di genere. Da qui nasce la campagna #WeForShe, claim scelto per sottolineare che è la forza del gruppo a fare la differenza e come solo con un progetto corale possa aiutare le vittime di violenza e abusi a vincere la sfida della vita.

Il giorno 25 novembre verrà distribuito sui canali social un breve video girato in collaborazione con la Cestistica Spezzina, club di pallacanestro femminile che milita attualmente in A2, nel quale apparirà per la prima volta la scritta #WeForShe, claim che sarà presente sulle maglie dei giocatori aquilotti durante la partita Spezia-Bologna, in programma il 28 novembre sul terreno dello Stadio Alberto Picco e valida per il 14° turno di Serie A. Questi pezzi unici verranno successivamente messi all’asta sulla piattaforma “Charity Stars” e l’intero ricavato sarà devoluto in beneficenza a Differenza Donna.

Inoltre, in occasione della sfida al Bologna, lo Spezia Calcio ospiterà e coinvolgerà in diverse attività una giovanissima ragazza di origine afgana, Rahila Saya, scappata dalla sua terra natia e accolta dalla regione Liguria. Rahel, che sogna di poter diventare una giornalista, sarà per una giornata accanto al team di comunicazione dello Spezia Calcio e riceverà un riconoscimento da parte della dirigenza del Club, in qualità di volto e simbolo di tutte le donne che ogni giorno, in tutto il mondo, sono costrette a vivere situazioni inimmaginabili.

E’ per noi motivo di grande orgoglio poter agire concretamente in favore di un’associazione che giorno dopo giorno lotta in tutto il mondo per strappare da situazioni terribili le donne e i loro bambini, che troppo spesso subiscono inermi la furia cieca di uomini senza scrupoli. Noi crediamo che poter fare qualcosa di concreto per aiutare chi soffre non solo sia importante, ma assolutamente doveroso, pertanto auspichiamo che a questo nostro piccolo gesto possano seguirne tanti altri, perché come in una partita di calcio, solo la forza del gruppo potrà condurci alla vittoria finale. #WeForShe“, le parole del Presidente dello Spezia Calcio, Philip Platek.

Sono davvero felice che Differenza donna Ong e lo Spezia Calcio scendano in campo insieme contro la violenza maschile contro le donne. Negli ultimi giorni il nostro Paese ha vissuto la tragedia di femminicidi e figlicidi che ci obbligano ad un impegno costante determinato e netto. La violenza maschile ci riguarda da vicino perché è la violazione dei diritti umani più grave e diffusa al mondo. Proprio noi che abbiamo combattuto come Paese e come componenti dell’Unione Europea dobbiamo essere all’altezza di una politica e di una società capaci di reagire ad una cultura che ancora fatica a non normalizzare la violenza e a decostruire stereotipi e pregiudizi che ci stanno ancorando ad un sistema patriarcale. Con questa scelta lo Spezia calcio si allea a Differenza Donna sapendo di poter coinvolgere tante e tanti in questa grande battaglia di civiltà. Solo i Paesi che sanno lottare la violenza maschile e affermare i diritti umani delle donne bambine e bambini, possono dichiararsi davvero democratici. Insieme avanti tutte e tutti per un Paese migliore senza violenze.” Elisa Ercoli Presidente Differenza Donna Ong.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.