Under 17 Eccellenza: Vado cala il poker e mantiene la vetta della classifica

Azimut Pallacanestro Vado vince nel convulso finale la quarta partita del girone A dell’Under 17 Eccellenza in casa del Cus Torino che aveva compromesso a cavallo della pausa lunga ma che è stata in grado di portare a casa nonostante il passo indietro sul piano del gioco e dell’intensità. 

I biancorossi, con Seslija e Pellegrino fermi per quasi tutta la settimana e recuperati per l’incontro, partono bene con un 5/10 da tre che mette in crisi la difesa conservativa dei torinesi e che vale il 10-18 del primo quarto.

A inizio secondo periodo gli ospiti mantengono il vantaggio (15-24 al 13′) ma una serie di palle perse dà il là ad un parziale lungo di 17-2 del CUS Torino che sembra prendere il controllo della partita forte della stazza fisica rispetto ai liguri. Il gong lo suona la sirena di fine quarto che salva i biancorossi.

Vado è in piena confusione e non segna mai. Al 26′ CUS raggiunge il massimo vantaggio (46-32, parziale di 31-8) con Vado che ha prodotto 15 punti negli ultimi 20’ minuti di gioco. All’improvviso però un 7-0 firmato Migone, Scarsi, Tridondani riporta a distanza gli ospiti. Il contro-parziale di 13-4 per finire il tempo riporta quindi Vado a -3 e riapre i giochi.

L’ultimo quarto è in equilibrio con molti errori da parte di entrambe le squadre. Vado torna avanti (49-48 al 32’, contro-parziale di 17-2) ma poi sembra che CUS possa rimettere le mani sulla partita, con quattro punti di vantaggio e palla in mano a 90” dall’ultima sirena (59-55). Vado difende bene ed entra nell’ultimo minuto sul 59-57 grazie a due liberi, Torino sbaglia da sotto un facile canestro e la tripla di tabella non dichiarata di Mozzati rimette avanti gli ospiti (59-60). Torino sbaglia il tiro del vantaggio e fa fallo ma Scarsi in lunetta è glaciale (59-62). Dal time out, Torino esce con una rimessa che consente il tentativo comodo della tripla del pareggio per una difesa Vado rivedibile. La palla però si spegne sul ferro e il secondo viaggio in lunetta conferma la freddezza di Scarsi e sigilla il più 5 finale.

La vittoria premia oltre misura gli ospiti che hanno avuto però il grande merito di cercare fino alla fine di recuperare una partita in cui sono stati evidenziati i loro “migliori” difetti su cui poter lavorare con la vittoria in tasca che non sempre è un bene.

Conservata la testa solitaria della classifica domenica prossima la squadra di Prati osserverà un turno provvidenziale di riposo prima di una nuova trasferta decisiva per la qualificazione sul campo del Basket Torino.

CUS Torino: Begni, Paletto 7, Grizzaffi, Circassi-Pezzera, Porcella 5, Rua 20, Sortino 8, Caruso 2, Gijka 12, Lo Buono, Salvetti 4, Tiengo 1. All. Ancona A. Ass. Subbiani.

Azimut Vado: Seslija 6, Tridondani 4, Mozzati 4, Serafini 3, Pellegrino, Segarich, Patrone, Siby 16, Scarsi 19, Migone 12, Bianchi, Rondinini. All: Prati Ass: Colandrea

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.