Trofeo Optimist Italia Kinder: vincono Bonifazi e Noto

Si è conclusa con la premiazione di questo pomeriggio la quinta tappa del Trofeo Optimist Italia Kinder Joy of Moving, l’ultima del circuito nazionale dedicato ai giovani velisti, organizzata dallo Yacht Club Italiano con il supporto del Comune di Genova e di Regione Liguria.

La due giorni di mare e vela ha visto scendere in acqua gli oltre 250 piccoli scafi che hanno animato il polo della Fiera di Genova e il mare della città. Dopo un ritardo di circa un’ora, nell’attesa che le condizioni meteo si stabilizzassero, la giornata di ieri ha permesso al Comitato di Regata di dare il via a tre prove (due per gli Juniores e una per i Cadetti) partiti con un vento da ponente di 6/7 nodi e mare piatto. Condizioni ideali per esprimere bene le doti dei timonieri che hanno concluso le singole prove in poco meno di un’ora.

Al termine della giornata, la classifiche hanno visto le vittorie di Samuele Bonifazi, che precede Tommaso Geiger e Leonardo Vanelo, nella Divisione A (Juniores) e Filippo Noto che precede Andrea Demurtas e Jesper Karlsen, nella Divisione B (Cadetti).

Sempre al rientro dalla giornata di ieri, grande festa con l’estrazione delle barche offerte da Kinder Joy of moving (vinte da Giovanni Castelli e Lorenzo Specchia) e dalle tante aziende che hanno reso molto ricca e divertente tutta l’estrazione dei premi.

Le condizioni quasi estive della giornata di oggi, invece, non hanno consentito lo svolgimento di alcuna prova con le classifiche di ieri che sono rimaste invariate e hanno portato sul podio della V tappa del Trofeo, gli atleti vincitori delle prove di sabato. Dopo una lunga giornata in acqua, alle 16:30 è stata la volta della premiazione della tappa e dell’intero circuito Kinder Joy of Moving. A rappresentare le istituzioni, come sempre vicine agli sport in mare, l’Assessore regionale allo Sport Simona Ferro, il Consigliere Delegato agli eventi sportivi Stefano Anzalone e il Vice Presidente dello Yacht Club Italiano Matteo Berlingieri che ha salutato tutti i partecipanti con un arrivederci al 2022. In premiazione, anche lo skipper di Luna Rossa, Max Sirena, grande sostenitore della Classe Optimist e che ha premiato proprio suo figlio Lorenzo che si è classificato secondo nella sua categoria.

Ancora una volta hanno ben funzionato le strutture messe a disposizione dal Comune e dalla Porto Antico Spa, con il grande padiglione di Jean Nouvel che, forte dei suoi 15.000 metri quadrati coperti, ha ospitato al suo interno le barche armate. Come del resto si è rivelata molto preziosa la presenza dei ragazzi dell’Istituto Nautico San Giorgio e del Liceo Linguistico Grazia Deledda di Genova, che hanno attivamente collaborato nella gestione delle operazioni a terra di tutta la manifestazione.

Condividi