Cinquina Follonica al Vecchio Mercato, Sarzana tra luci e ombre

Gamma Innovation Sarzana lascia l’intera posta al Follonica che batte i rossoneri al “Polivalente’’ 5 a 2. Gamma Innovation si illude va avanti 2-0 nei primi 5 minuti ma non riesce più a segnare. Il Follonica reagisce, sale in cattedra diventa padrone della partita e alla fine la spunta meritatamente chiudendo con un eloquente 2 a 5. Dal 2-0 avanti, al 2-5 finale il passo è breve in questa disciplina. “Una sconfitta amara perché dopo una partenza bruciante che ci ha portati sul doppio vantaggio ci siamo smarriti consentendo al Follonica di ribaltare completamente la partita – dice il presidente Maurizio Corona a fine gara – usciamo sconfitti dopo una prestazione di luci e ombre, consapevoli però di avere il potenziale per poter fare grandi cose da qui in avanti. Nessun dramma – continua Corona – abbiamo tutti la consapevolezza che il lavoro fin qui svolto continuerà a produrre buoni frutti. Questa è la nostra filosofia, per cui a volte purtroppo il risultato condiziona tutto e si fa presto a dimenticare tutto ciò che di buono è stato fatto  e le difficoltà che un campionato così equilibrato riservaAnche in questa stagione siamo riusciti ad assemblare una squadra completa nei reparti – continua il presidente – Mirko Bertolucci  è riuscito a dare un bel gioco e a trasferire personalità ai giocatori. Una sconfitta, peraltro dignitosa, subita contro una squadra che non fa mistero di puntare alla semifinale play-off non può cancellare quanto fatto in questo inizio stagione e l’ambiente sarzanese farà bene a coccolare questa squadra che sta offrendo gioco di buona qualità. Poi il Presidente Maurizio Corona chiude parlando dei tifosi “Voglio ringraziare i ragazzi della curva che non hanno mai smesso di cantare un secondo ed hanno sempre sostenuto la squadra per tutta la partita anche nel finale. Sono stati fantastici ed Incessanti”  Veniamo alla gara: Sergio Silva schiera uno starting-five  con Montigel  insieme a capitan  Federico Pagnini sulla linea difensiva, in attacco la coppia Marco Pagnini e Davide Banini con Barozzi a difesa della porta ed in panchina a disposizione Francesco Banini, Llobet, Montauti, Bonarelli e il secondo portiere Irace. Mirko Bertolucci risponde con Corona tra i pali, Joan Galbas, Pol Galbas, Borsi e Rossi. Il primo tempo senza tregua, squadre che viaggiano ai 300 all’ora, come se si trattasse di una finale olimpica di velocità. Ne deriva uno spettacolo di altissima qualità in cui a godere è il pubblico: 200 indemoniati rossoneri da una parte, una trentina di audaci maremmani dall’altra. Non c’è soluzione di continuità , la pallina non si ferma mai e i portieri diventano subito protagonisti con ottimi interventi. Il gol è maturo sin da subito e al 3’,38” Joan Galbas trova il pertugio giusto per battere Barozzi  e portare in vantaggio la formazione rossonera. Il vecchio mercato è una bolgia e lo stesso Joan Galbas raddoppia al 5’, 15” su rigore concesso per un fallo di Marco Pagnini (espulso dai direttori gara) su Rossi dopo una brutta palla persa in uscita. La sfida è molto fisica e dai ritmi elevati, il Galileo comincia salire in cattedra. Al 9’01’’ espulsione di Joan Galbas per un fallo su Francesco Banini va alla battuta della punizione Davide Banini ma la sfera colpisce il palo ma nel susseguente power play Francesco Banini al 9’,57”  lascia partire una fucilata che fa secco Corona. Al 17’,36” espulsione di Davide Borsi per essere entrato irregolarmente in pista  e nel power play che ne scaturisce al 18’02’’ Davide Banini firma il pari.  Capovolgimenti di fronte senza fine hanno caratterizzato il seguito della frazione con Corona e Barozzi che blindano le rispettive gabbie e con il punteggio di 2 a 2 le due squadre vanno al riposo. Nella ripresa il Follonica prende saldamente in mano la situazione e trova subito il vantaggio dopo  1’45’’ con Francesco Banini che taglia in area sull’assist  da dietro porta di Davide Banini complice una clamorosa dormita della difesa rossonera. La rete del vantaggio trasmette  ulteriore carica ai maremmani, che al 32’,33”  trovano la quarta rete: Davide Banini pesca in area Francesco Banini e dopo due disperati interventi di Corona trova lo spiraglio giusto e mette la sfera alle spalle del portiere rossonero. La reazione ligure è velleitaria e al 42’,11” Federico Pagnini con una spettacolare girata al volo su assist di Llobet  fa calare i titoli di coda sulla partita segnando la rete del 5 a 2. Subito dopo  Gamma Innovation ha avuto una buona possibilità a 8 minuti dalla conclusione di sperare di riaprire il match, quando l’arbitro Ferraro fischiava un tiro di rigore per una trattenuta in area ma la battuta  di Galbas veniva parata da Barozzi.  Una sconfitta che brucia parecchio, soprattutto per il modo in cui è scaturita, brucia il doppio vantaggio gettato alle ortiche dai rossoneri. Peccato davvero per l’occasione sprecata ed il Follonica (che non ha rubato assolutamente nulla) ringrazia per il gentile dono. Si torna in pista mercoledì prossimo 20 Ottobre, con la trasferta sulla pista di Correggio, per ritrovare la vittoria prima della trasferta europea di Sabato 23 a Coutrais in Francia per la prima giornata di Eurolega.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.