Campionato del Tigullio a Jannello, Trofeo Lombardi a Penagini

Come l’estate, anche il Campionato del Tigullio- Trofeo Renato Lombardi edizione 2021- è finito.  Dopo 12 prove super-combattute ancora una volta si laurea campione Filippo Jannello col suo Sant’Orsola vintage “Cicci”. Quest’anno però per lui niente Trofeo Renato Lombardi, assegnato sulla base dei risultati delle 12 prove senza scarti, non calcolando cioè i tre risultati peggiori, come accade invece per la classifica del  Campionato del Tigullio. Il Lombardi per la seconda volta se lo accaparra   Vinz Penagini.

Un Penagini che nel Campionato – disputato oltre che con il suo Plötzlich “Barabba”, anche con “Puffi Barbariccia” e col suo ex “Più Duecento”, oggi “Fantasia” – si è piazzato al secondo posto distaccato di 2 punti da Jannello e sopravanzando  di  3  Federico Pilo Pais con il  Lillia “Blue Amnesia”.

Tre timonieri Doc in appena 5 punti dopo 12 regate corse lungo cinque mesi con condizioni meteo tra le più disparate. Un risultato di rilievo, considerato tra l’altro che nel Campionato del Tigullio combattono timonieri top a livello nazionale. Il Circolo Velico Santa Margherita Ligure del Presidente Gianni Castellaro   notoriamente è un vero e proprio covo di Dinghisti eccellenti. Uno per tutti l’Airone Vittorio d’Albertas,  “Web Star” degli apprezzati  video tecnico-velici  creati e  diffusi su You Tube  a notte fonda, che  ha difeso ancora una volta con successo il titolo assoluto all’86° Campionato Italiano Dinghy 12’ organizzato nella seconda parte di settembre dal Circolo Vela Sicilia del Presidente Agostino Randazzo nel Golfo  di Mondello.  Una vittoria celebrata dal Circolo con il gran pavese che h sventolato per molti giorni sull’amata propisciente spiaggetta.

Vittorio D'Albertas
Vittorio D’Albertas

Tornando al Campionato del Tigullio, quest’estate  per condizioni meteo non propizie  sono saltate due intere  giornate che  a  causa di  burocrazie legate al COVID  si sono potute recuperare solo nel week end del 9 e 10 ottobre.  Sabato 9 però il vento dai quadranti settentrionali che saliva a 12 metri, ha costretto il Comitato di Regata a interromperla mentre i concorrenti stavano raggiungendo la prima boa di bolina.

Un vero peccato perché per i contendenti era comunque esaltante cavalcare tra le raffiche. Sopratutto per i parecchi che ritenevano di essere nelle posizioni di testa. Si arriva così alla successiva domenica con le previsioni del vento dei principali siti in contraddizione sia tra loro, che con la realtà.

La giornata però è splendida, con cielo terso, mare d’argento e una scenografia creata da  Portofino, Monte,  Cervara,  porto di Santa Margherita  e Punta Spinola, da premio Oscar.  Il vento però, ubriacato da tanta bellezza, non voleva decidersi, né come direzione, né come intensità. Tanto da far disperare il dream team del Comitato di Regata che vedeva Battistina Fabro, Cucciolo Ettore Armaleo e Tay De Negri sulla pilotina del Circolo al comando di Lilia Cuneo. Con fede non hanno ceduto alla tentazione di mandare tutti a casa all’ennesimo salto del vento. Perseveranza premiata. Dopo le 14 infine il vento si è stabilizzato da 160° e   si è potuto dare il via di un’unica bella regata.

Qui giungono doverosi i ringraziamenti a chi sul gommone, e tra loro il presidente Castellaro, ha curato il campo di regata, in piena la penuria di uomini per l’assistenza e nonostante Ancon d’Assae fosse già armato per correre.

Una regata, dunque, non ammorbata dalle onde dei motoscafi, come succede  a luglio e agosto,  che vedeva partire bene e andare subito in testa Fabrizio Bavestrello della Lega Navale di Rapallo, tallonato da Gin Gazzolo, della Lega Navale di Santa, da Vinz Penagini dello Yacht Club Italiano e da Cavallo Indomito di Francesca Lodigiani, insidiata da Pilo Pais e Jannello fino allo stocchetto finale in cui Pilo  superava con eleganza  l’amica-avversaria  che riusciva però a mantenere la 5° posizione assoluta nel Campionato dietro a Marcello De Gasperi con Gallinella e davanti per un punto a Gin Gazzolo con Pallino. Da notare che i primi sei della Classifica Generale, tranne De Gasperi, sono tutti Master. Da notare, a fini statistici, che delle 12 regate, ne hanno vinte 3 ciascuno Jannello e D’Albertas, 2 ciascuno Bavestrello e Lodigiani e una ciascuno Penagini e Pilo Pais.

Cala il sipario su un altro bel Campionato del Tigullio popolato da 27 timonieri. Occasione di autentico, sano, divertimento, di goliardico spasso, di cameratismo e di amicizia. Prima di chiudere, il dovere di cronaca e l’onestà intellettuale impongono un paio di considerazioni sulla classifica. Fabrizio Bavestrello é settimo, ma se non avesse saltato 5 prove, che i tre scarti non riescono a neutralizzare, la sua posizione sarebbe probabilmente ai vertici, specie quest’anno che non ha mandato in scena OCS, contrariamente a Jannello che un OCS invece l’ha beccato e pagato caro. Idem per Vittorio d’Albertas, che di prove ne ha saltate 6 così come Alessandro Pedone.

Ora ci si sposta a Rapallo per correre le regate della Lega Navale di Rapallo il prossimo week end, il 16 e 17 ottobre, mentre alcuni saranno in laguna alla Veleziana, quest’anno recupero di una prova nazionale di Coppa Italia annullata ad aprile per il COVID, mentre il Circolo Nautico Rapallo del Presidente Manlio Meriggi aspetta tutti per il Criterium Invernale il 23 e 24 ottobre. E poi ci saranno gli Invernali. Quello di Torre del Lago Puccini che esordisce il 6 novembre con la Coppa del Nonno sponsorizzata dal Nonno con la N maiuscola Titti Carmagnani, primo dei Classici del campionato del Tigullio con il suo “Karmasutra”, dalla livrea blu rossa e bianca. E poi Sulzano, e poi Venezia e poi altre regate fredde, e poi e poi.… fino a quando a primavera 2022 il piccolo grande Circolo Velico Santa Margherita Ligure riprenderà la sua frenetica attività.

Quelli del Tigullio

 

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.