E’ ufficiale: Recco sarà “Comune Europeo dello Sport 2022”.

L’annuncio ufficiale è arrivato da Aces (Association of City European of Sport), associazione no profit con sede a Bruxelles, che dal 2001 consegna i riconoscimenti a quelle città che dimostrano un costante impegno nella promozione della pratica sportiva, secondo i principi di responsabilità e di etica, nella consapevolezza che lo sport è un fattore di integrazione nella società, per il miglioramento della qualità della vita e la salute di chi lo pratica.

Recco sarà “Comune Europeo dello Sport 2022“. Nella lettera indirizzata da Gian Francesco Lupattelli, presidente Aces, al sindaco Gandolfo si legge: “La sua città è davvero un buon esempio di sport per tutti, inteso come strumento di salute, integrazione, educazione e rispetto. Lei ha anche sviluppato una politica sportiva esemplare con belle strutture, programmi e attività”.

La prossima tappa si svolgerà a Bruxelles, presso il Parlamento Europeo, dove Recco sarà premiata insieme ad altri comuni dello sport per l’anno 2022.

“Il titolo di Comune europeo dello sport – dichiara il sindaco Carlo Gandolfo – rappresenta una grande opportunità che siamo soddisfatti di aver conquistato. A Recco lo sport è parte integrante della sua identità. Vantiamo vere eccellenze, a cominciare dalla Pro Recco Waterpolo, e una grande qualità e cultura dell’attività sportiva. Guarderemo sempre ai valori dello sport, in uno scenario ideale adatto a tanti giovani, e continueremo a lavorare per garantire e mettere a disposizione strutture sempre più all’avanguardia per consentire loro di cimentarsi nelle varie discipline”.

Nello scorso giugno la delegazione Aces visitò Recco, per conoscere la programmazione dell’Amministrazione comunale nel settore, incontrare i rappresentati delle numerose associazioni sportive e verificare gli impianti presenti sul territorio. I commissari esaminarono le varie attività, quelle in corso e quelle previste per il futuro, e le potenzialità del territorio che fa dello sport una risorsa importante a beneficio dell’intera comunità.

“E’ un grande risultato per la nostra città e per tutte le realtà sportive del territorio – affermano i consiglieri delegati allo sport Luigi Massone e alle strutture sportive Sara Rastelli, annunciando il premio europeo ricevuto dalla città – ma anche un riconoscimento per il progetto benessere che l’Amministrazione comunale sta portando avanti. Lo sport è salute, è benessere, è aggregazione sociale. Stiamo lavorando per far comprendere l’importanza del ruolo dello sport sulla salute fisica e psichica dei cittadini, con una proposta rivolta a tutti: giovani, anziani, persone con disabilità”.

Sono 29 le società sportive, attive sul territorio nelle più diverse discipline, alcune delle quali ai vertici in ambito nazionale e internazionale, con oltre 1600 atleti nella fascia “under 18”. Il titolo di Comune Europeo dello Sport viene assegnato da Aces alle città con meno di 25mila abitanti.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.