Pari all’esordio per Gamma Sarzana contro Sandrigo

La gara del Palasport di Sandrigo termina 2 a 2 ma i rossoneri non concretizzano numerose occasioni dopo il secondo vantaggio per portare a casa l’intera posta, comunque applausi virtuali alle due contendenti per il bellissimo spettacolo offerto al numeroso pubblico.

A guardare il lato positivo del risultato sarebbe un punto guadagnato tenendo conto che nella passata stagione il Sandrigo si è rivelata la vera bestia nera dei sarzanesi battendoli sia all’andata che al ritorno. In realtà, però, la formazione guidata da Mirko Bertolucci per due volte in vantaggio non è riuscita a gestire il risultato complice anche un palese errore arbitrale in occasione del primo pareggio veneto.

Il Presidente Corona a fine gara contento per il raggiungimento del terzo posto ha dichiarato “ Capisco che piaccia vincere ma i miglioramenti della squadra sono evidenti. I ragazzi hanno fatto ciò che serviva per vincerla ma non ci sono riusciti, merito di un Sandrigo che ha tenuto bene la pista poi, quando fai una partita di livello, colpisci due  volte i montanti della porta di cui uno a due minuti dal suono della sirena, sbagli tre facili occasioni sul vantaggio di 2 a 1 per chiudere  la gara, i rimpianti ci sono. Non era facile fare punti a Sandrigo – continua il Presidente – Abbiamo concesso il giusto, ma purtroppo loro hanno sfruttato meglio di noi una svista colossale della coppia arbitrale e una nostra ingenuità, e alla fine hanno conquistato il pareggio, dopo aver barcollato per almeno cinque minuti dopo il nostro secondo vantaggio. Questa prestazione ci dà ancora più convinzione che  la strada che stiamo percorrendo è quella giusta. Abbiamo commesso alcuni errori, ma gli errori fanno parte dell’hockey. Sul primo gol, c’è stato sia l’errore della coppia arbitrale, perché la ripresa del gioco doveva essere fatta con una palla a due, però anche noi eravamo distratti, non attenti e non possiamo permetterci di prendere un gol a cinque secondi dal suono della sirena e sul secondo abbiamo pasticciato lasciando a loro la ripartenza. Ma la prestazione della squadra nel complesso è stata attenta, generosa, di spirito. Purtroppo non siamo riusciti a portare a casa la vittoria. In alcune conclusioni siamo stati poco cinici. Non dimentichiamoci che il Sandrigo è una squadra ben attrezzata per provare ad arrivare nella zona play-off e ha giocatori di ottime qualità. Ora testa e cuore perché sabato prossimo al Vecchio Mercato arriva il Valdagno.

Sulla stessa onda del Presidente il mister rossonero Mirko Bertolucci – Sapevamo che era una partita molto complicata perché il Sandrigo è una buona squadra molto fisica. Il primo tempo è stato più equilibrato, il secondo abbiamo fatto qualcosina di più avevamo preso possesso della partita e dispiace perché una volta in vantaggio 2 a 1 dovevamo essere più cinici in quelle tre-quattro occasioni che ci sono capitate riuscire a fare il 3 a 1. Comunque faccio i complimenti ai miei ragazzi perché hanno tenuto la pista molto bene.  Ora testa al Valdagno, sabato al Vecchio Mercato per la prima partita casalinga della nostra stagione.” Un palo a due minuti dalla fine che respinge la conclusione di Joan Galbas e un serrate improduttivo, costa quella che sarebbe stata la prima vittoria di Gamma Innovation Sarzana nella nuova stagione. Una partita intensa, vibrante con due squadre che non ci stavano a perdere. Detto che il pareggio per 2 a 2 tra Telea Medical Sandrigo e Gamma Innovation Sarzana è sostanzialmente alla fine il risultato più giusto, va subito aggiunto che i rossoneri di Mirko Bertolucci sprecano una clamorosa occasione per strappare tre punti in riva al Brenta. Ma veniamo alla cronaca della partita. Mister Franco Vanzo si presenta al Palasport di Sandrigo orfano di Pallares e Gabriele Gavioli e schiera nello starting five iniziale con Dal Monte tra i pali, capitan Pozzato, Jeronimo Garcia, Diogo Neves, Cacau un quintetto molto esperto con a disposizione il secondo portiere Cocco, capitan Poletto, Menin, Contro, Rigon. Mirko Bertolucci risponde con il quintetto Corona, Joan Galbas, Ipinazar, Borsi, Rossi. In panchina insieme ad Alessio Bianchi, De Rinaldis, Pol Galbas, Cardella e Najera. Le primissime battute mettono in evidenza una partita scoppiettante I padroni di casa spingono subito forte sull’acceleratore impegnando Corona, il quale deve compiere due prodezze su Diogo Neves e Pozzato che si presentano tutti soli al suo cospetto. Attento anche il collega Dal Monte sul tentativo di Joan Galbas, mentre, dall’altro lato, Corona salva nuovamente su Cacau e mura la conclusione a botta sicura di Pozzato da pochi passi. A metà frazione Dal Monte si supera su De Rinaldis mantenendo il risultato in parità, ancora Dal Monte fa buona guardia anche nel tiro successivo di Joan Galbas liberato da Rossi. Al 20’,47” tiro di prima per il Sandrigo concesso dagli arbitri per un fallo  dei rossoneri su Cacau lanciato a rete, si occupa della battuta lo stesso Cacau che spreca centrando il palo. Al 22’, 54” Sarzana in vantaggio, ripartenza letale di Najera che offre un comodo assist per Rossi per il vantaggio rossonero. Sandrigo non si scompone e si rigetta in avanti: Corona blocca tutto sull’asse Neves/Cacau, però a 5″ dal suono della sirena del riposo un’azione dell’ex Garcia ha innescato Poletto che in posizione solitaria ha ’sparato’ in porta e Corona pur intercettando la conclusione non è riuscito a evitare la rete. Un’azione contestata dai sarzanesi per una ripresa del gioco ritenuta non regolamentare dopo lo stop per infortunio del portiere che avrebbe dovuto riprendere con una rimessa a due. E con il punteggio di 1 a 1 le due squadre vanno al riposo. Nel secondo tempo Sarzana più propositivo, anche se le due formazioni partono con il freno a mano tirato per le troppe energie spese nel primo tempo. Al primo affondo i rossoneri si riportano in vantaggio: è il 5’ 46” quando Borsi con un’invenzione aggira Cacau e mette alle spalle di Dal Monte segnando una rete che vale da sola il prezzo del biglietto. Sarzana ha l’opportunità di allungare, Pol Galbas colpisce l’incrocio dei pali a Dal Monte battuto sulla ripartenza Corona è super su Poletto trovatosi tutto solo davanti al portiere rossonero, poi è Dal Monte a tenere a galla i suoi con tre interventi degni di nota. Al 17′ 19” ingenuità  rossonera che concedono la ripartenza ai Sandricensi con il secondo assist di serata per Garcia e doppietta per Poletto, glaciale sotto porta per la rete del 2-2. Finale convulso con Sandrigo a quota nove falli di squadra e Sarzana che le prova tutte per vincerla: Neves e Cacau si fanno murare da Corona mentre Rossi riesce a deviare la conclusione di Joan Galbas che però si stampa sul palo. Pareggio giusto al termine di una gara che ha visto due squadre propositive, le quali hanno dato spettacolo e non hanno mai mollato fino all’ultima azione. Archiviato questo punto all’esordio, il Sarzana Gamma Innovation si prepara ora al debutto casalingo di sabato prossimo, 9 ottobre, al Vecchio Mercato alle ore 20,45 contro il Valdagno che ieri sera è stato battuto nettamente in casa dal Follonica. Follonica che poi sarà ospite, sabato 16 ottobre sempre alle 20,45, al Vecchio Mercato nella seconda gara casalinga consecutiva dei rossoneri.

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.