Trenta Paesi pronti per il Mondiale Femminile & Senior in programma ad Alassio

Sono una trentina i Paesi che si stanno preparando per il Mondiale Femminile & Senior di bocce, specialità volo, in programma al Palaravizza di Alassio, in Liguria, da lunedì 11 a sabato 16 ottobre. Si tratta di Algeria, Argentina, Belgio, Bosnia ed Erzegovina, Brasile, Cile, Croazia, Egitto, Estonia, Francia, Germania, Giappone, Italia, Libano, Lussemburgo, Marocco, Monaco, Montenegro, Nigeria, Olanda, Pakistan, Russia (i cui atleti gareggeranno sotto la sigla di Team Fib per via della sanzione comminata dal Cio), Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Stati Uniti, Sudan, Svizzera, Turchia e Ungheria. Venticinque sono quelli già confermati, i rimanenti stanno completando le rispettive pratiche per l’espatrio e risolvendo le problematiche legate ai trasferimenti e alle normative sanitarie. Numeri che non trovano riscontri nelle edizioni passate.

Alle cinque prove previste originariamente per il settore femminile (individuale, tiro di precisione, tiro progressivo, coppia e staffetta) e alla coppia mista, di nuova istituzione, la Federazione Internazionale, per sopperire al blocco totale dell’attività internazionale per via della pandemia, ha deciso di inserire due prove tradizionali riservate agli uomini, vale a dire l’individuale e la coppia. Otto sono dunque in totale le maglie iridate in palio, con l’Italia che può legittimamente puntare al podio in tutte le  gare. Le medaglie saranno assegnate tutte nella giornata di sabato 16, tre nella mattinata (coppia femminile e maschile, staffetta donne) e le altre nel pomeriggio (con un ampio collegamento in diretta su Rai Sport). Per lo svolgimento dell’atto conclusivo e per la premiazione delle prove a coppie, abbinate alla Coppa Principe di Monaco (per quella maschile è una tradizione che si rinnova dal 1975, anno dell’istituzione del Mondiale maschile), è annunciata la presenza del principe di Monaco Alberto II.

Gli otto convocati azzurri sono Valentina Basei, Francesca Carlini, Marika Depetris, Serena Traversa e Caterina Venturini (campionessa iridata uscente nell’individuale e scelta quale “testimonial” dell’evento), Luigi Grattapaglia, Matteo Mana (grande protagonista del Mondiale Under 23 di due anni fa ad Alassio) e Simone Nari, alle prese con un lieve problema fisico che non dovrebbe impedirgli di prendere parte alla rassegna iridata. Quest’ultimo e la Carlini sono i due liguri (valbormidesi) della nostra nazionale. Lo staff è completato dal capo delegazione Moreno Rosati, vicepresidente federale, dai tecnici Enrico Birolo, Carlo Pastre e Piero Amerio, infine dal preparatore atletico Dario Campana.

Nelle prime due giornate di gara, considerato il l’elevato numero di partecipanti, sarà utilizzato anche l’impianto bocciofilo Palasport di Albenga, che nell’occasione presenterà il suo nuovo look.

La cerimonia di inaugurazione si terrà alle ore 21 di martedì 12.

L’evento “Mondiale Femminile & Senior di bocce specialità volo Alassio 2021”, originariamente – come noto – previsto nel 2020, è organizzato dal Colba (Comitato Organizzatore Locale Bocce Alassio) del presidente Carlo Bresciano, sotto l’egida della Federazione Internazionale Bocce e con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Coni e del Cip. Gli enti promotori e sostenitori sono Federazione Italiana Bocce, Regione Liguria, Comune di Alassio e Camera di Commercio delle Riviere di Liguria.

Gli sponsor sono commerciali: Solaris, Gdp Vendome, Artespazio e Boulenciel. Partner dell’evento è il Comune di Limone Piemonte.

Il Colba si è già reso protagonista nel 2018 dell’organizzazione ad Alassio dell’Europeo Maschile e nel 2019 del Mondiale Giovanile Under 18/23. Il sito dell’evento è www.alassio2021.com.

DUE CONVEGNI – Le giornate di martedì 12 e mercoledì 13 saranno inoltre caratterizzate da un doppio approfondimento sul ruolo del gentil sesso nell’ambito sportivo. Una serie di iniziative raggruppate sotto il titolo “La Donna e lo Sport”. L’auditorium dell’Istituto Don Bosco ospiterà i convegni “Lo sport: un mare di donne” (martedì 12, dalle ore 17), durante il quale saranno proiettate filmati di grande interesse, e “Allenare: un’arte anche femminile?” (mercoledì 13, dalle ore 9), con l’intervento di relatori (giornalisti, scrittori, atleti, tecnici e dirigenti sportivi) di fama internazionale, tra i quali la pluricampionessa paralimpica Martina Caironi. Entrambi gli appuntamenti (accreditati presso l’Ordine dei Giornalisti e l’Università degli Studi di Genova)  saranno fruibili anche in diretta streaming tramite la pagina Facebook e il canale YouTube Bocce Alassio. L’apertura dei lavori del primo convegno sarà preceduta dall’inaugurazione di un’esposizione di prime pagine, recenti e meno recenti, della Gazzetta dello Sport, dedicate a imprese sportive al femminile. La mostra resterà aperta per tutta la durata del Mondiale.

LE DICHIARAZIONI – “Il movimento boccistico è atteso da una settimana intensa, ricca di appuntamenti – afferma il presidente federale Marco Giunio De Sanctis –. Sono in programma due convegni, ma l’attenzione sarà focalizzata sull’aspetto sportivo. Alcune finali di sabato 16 andranno in diretta su Raisport, che darà ampio spazio alla kermesse iridata. Il giorno delle finali sarà anche quello in cui sarà ad Alassio il principe di Monaco, Alberto, la cui presenza contribuirà a una massiccia attenzione mediatica. Si tratta di un Mondiale, che inizialmente non si sarebbe dovuto disputare a causa dell’emergenza sanitaria e sul quale c’è stato il benestare della FIB dopo l’apertura del Governo alle manifestazioni sportive”.

“Abbiamo dovuto attendere più di un anno – sono le parole di Roberta Zucchinetti, consigliera delegata allo sport del Comune di Alassio –, ma l’attesa ha solo rafforzato la nostra determinazione a fare in modo che la nostra città sia sempre più punto di riferimento del movimento delle bocce. In questi ultimi mesi abbiamo investito nelle strutture sportive indoor proprio in quest’ottica. Del resto Alassio non è nuova ai grandi tornei, a eventi di caratura internazionale. Ci stiamo preparando al meglio e sono certa che gli atleti saranno accolti con le attenzioni tipiche di una località turistica conosciuta e apprezzata nel mondo”.

“Devo ringraziare l’organizzazione – aggiunge Marco Melgrati, sindaco di Alassio – per aver predisposto un evento destinato a lasciare un segno nel mondo dello sport e dello sport femminile in particolare. Questo, grazie sicuramente al Mondiale Femminile, ma anche il convegno che vedrà ad Alassio giornalisti, tecnici, sportivi di altissimo livello. Credo che la nostra sia sempre stata una città che ha investito molto nello sport femminile e questo evento vuole ulteriormente sottolineare questa vocazione”.

RICCO BOTTINO AZZURRO A MARTIGUES – Sono ben otto le medaglie conquistate dall’Italia nel Mondiale Giovanile che si è concluso nello scorso week end a Martigues (Francia), dove sono state assegnati anche i titoli delle prove veloci seniores. A laurearsi campioni iridati sono stati Alex Zoia e Iva Soligon nella coppia Under 23  e Gabriele Graziano nel tiro di precisione U23; argento per Simone Mana e Matteo Bardella (coppia U18), Stefano Aliverti (tiro progressivo U23), Serena Traversa ed Emanuele Ferrero (staffetta mista U23), Matteo Golfetto e Mattia Falconieri (staffetta U18) , infine bronzo per Stefano Pegoraro (tiro progressivo) e Mattia Falconieri (individuale U18).

 

TORNA LA TARGA D’ORO – La parte centrale di ottobre ad Alassio sarà una full immersion nel mondo delle bocce. Sabato 9 e domenica 10 ottobre, quale ricco antipasto del Mondiale, andrà in scena la 68a Targa d’oro Città di Alassio, storica competizione internazionale della Città del Muretto, che a causa della pandemia ha dovuto subire l’annullamento dell’edizione 2020 e lo slittamento di 6 mesi quest’anno. E’ dunque la prima volta che la manifestazione organizzata dalla Bocciofila Alassina si disputa in autunno. Per diversi motivi non sarà un’edizione partecipata come quella del periodo pre-Covid, ma la vicinanza con il Mondiale assicurerà una forte presenza di formazioni straniere (già certa la partecipazione di giocatori che rappresentano Croazia, Francia, Principato di Monaco, Russia, Slovenia, Spagna, Svizzera e Stati Uniti), oltre alle italiane in arrivo da tutto il Nord. Con atleti e società all’esordio sul palcoscenico alassino. Oltre alla classica gara a quadrette, saranno proposte la Targa Rosa e la Targa Junior Under 15, tabelloni entrambi a coppie. Le iscrizioni (già superata quota 100 formazioni) restano aperte ancora per una decina di giorni. Il sito di riferimento è www.boccealassio.it.

 

 

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.