Al via domenica la 56a Capri-Napoli con Stochino e Ghettini

Boom di iscritti alla 56esima edizione della Capri-Napoli trofeo Farmacosmo, la prova regina del nuoto di fondo e la più antica del circuito internazionale (la prima si è tenuta nel 1954), anche quest’anno tappa conclusiva della Fina Ultramarathon Swim e che dunque assegnerà la Coppa del Mondo di specialità.

Alla gara, organizzata dalla società Eventualmente Eventi & Comunicazione di Luciano Cotena, in programma domenica 5 settembre sulla distanza di 36 km con partenza dal lido Le Ondine di Capri e arrivo nelle acque antistanti il Circolo Canottieri Napoli, saranno presenti 28 nuotatori, con otto nazioni rappresentate (Argentina, Belgio, Brasile, Francia, Italia, Macedonia, Olanda, Usa): sedici gli atleti in campo maschile, dodici in quello femminile.

Tra gli italiani, Edoardo Stochino (Fiamme Oro), che si è aggiudicato la Coppa di specialità nel 2016 e nel 2018 e che insegue il successo alla Capri-Napoli, alla quale parteciperà per l’undicesima volta. Il 33enne di Chiavari – tesserato per Fiamme Oro e Nuotatori Genovesi, bronzo continentale a Hoorn 2016 – è giunto secondo dietro proprio a Reymond nell’ultima tappa a Ohrid in Macedonia.

Con lui  Francesco Ghettini (Marina Militare) che nel 2018 riportò l’Italia al successo a 48 anni dall’ultima affermazione di Giulio Travaglio

Condividi