Tokyo: lacrime Settebello, in semifinale va la Serbia

Non si apre la porta della zona medaglie per l’Italia. Gli azzurri, campioni del mondo, che erano stati di bronzo a Rio, si fermano nei quarti di finale.

Avanzano i campioni olimpici in carica della Serbia, la squadra che negli ultimi 10 anni ha vinto più di tutte e che anche contro l’Italia ha dimostrato tutta la sua potenza. Finisce 10-6 per il deam team di Dejan Savic, con gli azzurri che provano la quarta remuntada del torneo ma, complice anche la media gol in fase di superiorità (5/16), questa volta ci vanno soltanto vicini.

La grinta e il carattere non sono mancati. La Serbia è una squadra che fa della superiorità numerica la sua qualità principale, ha una percentuale realizzativa altissima di oltre il 75% in quasi tutte le partite. L’Italia, che alla vigilia aveva la migliore difesa del torneo, questa volta non è stata solida come ci aveva abituato nelle gare precedenti.

“Non abbiamo fatto la partita che avevamo preparato – spiega Campagna – e questo è un grande rammarico, perchè secondo me non abbiamo giocato male. Ci siamo trovai sotto di 4 gol inaspettamente. Ne abbiamo subiti 4 a uomini pari”. Venerdì 6 agosto, ancora alle 11.20 italiane, il Settebello ritrova gli Stati Uniti nella semifinale per l’assegnazione dei posti dal quinto all’ottavo. USA già mattuti nel girone preliminare 12-11. “Questo è lo sport. Dispiace per i ragazzi, per lo staff, per la Federazione e per tutto il movimento che credeva in noi. Ora ci si concentra sul breve, sulle prossime partite, poi si programma la prossima Olimpiade”.

Nei due match precedenti Spagna e Grecia superano abbastanza agevolmente gli Stati Uniti e il Montenegro. Due partite risolte nella seconda parte: la Spagna batte gli USA 12-8 (erano 7-6 dopo tre tempi) e la Grecia bette il Montenegro 10-4 (3-1 a metà gara). Ungheria e Croazia alle 12.30 italiane chiudono il calendario dei quarti di finale.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.