Tricolore su base regionale: un argento e diciotto primati personali per la Sportiva Sturla

Si chiude la stagione del nuoto ligure con l’ultima tappa: il Capionato Italiano estivo su base regionale che, oltre a proclamare i campioni regionali di questa stagione, contribuisce a definire la lista di partecipanti alle finali nazionali che avranno luogo al Foro Italico di Roma dal 4 all’8 agosto 2021.

Tre intensi pomeriggi di gare, da venerdì 23 a domenica 25 luglio, presso l’impianto natatorio della “Sciorba” durante i quali le nuotatrici ed i nuotatori liguri si sono sfidati su tutte le distanze e tutti gli stili previsti in vasca lunga.

La Sportiva Sturla schiera nove atleti per un totale di trenta presenze gara.

Per gli atleti sturlini il bottino è di una medaglia di argento, undici piazzamenti a punti (primi otto classificati) e ben diciotto primati personali, sintomo di costante crescita dal punto di vista tecnico, tattico ed emotivo, che hanno portato alla conquista della dodicesima piazza regionale con 67.5 punti.

Bottino che avrebbe potuto decisamente essere più ricco senza le numerose assenze di spicco; defezioni dovute ai guai fisici di alcuni e agli impegni universitari di altri.

L’atleta che ottiene i migliori risultati è Cecilia Heinen. Cecilia, categoria ragazze femmine, è vicecampionessa regionale nei 200m farfalla, quarta a pochi decimi dal podio nei 100m farfalla e settima nei 200m stile libero. In ognuna di queste gare migliora sé stessa e ritocca i suoi primati personali.  Ottiene il quarto personal best nei 50m stile libero e partecipa anche alle finali dei 100m e 400m stile libero per un totale di sei gare in tre giorni.

 

Sara Pastrovicchio, la “capitana” della squadra come la definisce il tecnico Marco Ardito, partecipa a sole due finali ma lo fa molto bene piazzandosi al quarto posto nei 100m farfalla ed al settimo nei 50m farfalla categoria junior femmine.

 

Quattro ottime finali per Pietro “Peppo” Cavalli, categoria ragazzi maschi primo anno, Pietro si disimpegna benissimo ottenendo quattro primati personali, un quinto, due sesti ed un dodicesimo posto, rispettivamente nei 400m stile libero, 100m rana, 200m rana e 200m stile libero.

 

Tante finali anche per Lorenzo De Laurentiis classe 2006, categoria ragazzi. Stagione complicata la sua per un malanno fisico fastidioso e complicato da debellare, un problema che sicuramente l’ha fortemente condizionato ma non gli ha impedito di essere a Sciorba, nel clou della stagione, per dare il suo contributo. Lorenzo è quinto negli 800m stile libero, settimo nei 400m stile libero e undicesimo nei 200m dorso, tutte prestazioni coronate da primato personale. Partecipa anche ai 100m dorso e 200m stile libero piazzandosi nei primi sedici.

 

Anche Luca Pastrovicchio fa collezione di finali nella categoria ragazzi primo anno partecipando a ben cinque gare. Luca è ottavo nei 50m stile libero, nono nei 200m stile libero e nei 200m dorso, decimo nei 100m dorso e dodicesimo nei 100m stile libero. Tutte prestazioni cronometriche, ad eccezione dei 200m dorso, che vanno a migliorare i suoi già interessanti personali.

 

Amelia Gambetta è la ranista della squadra femminile. Grande crescita in questa stagione e due finali per lei, chiaramente nei 200m e 100m rana della categoria ragazze. Nona con primato personale nella prima gara ed undicesima nella seconda.

 

Elena Parodi è la velocista della squadra. Una ragazza che sorprende per la sua continua capacità di migliorare sé stessa gara dopo gara. In questa occasione è decima nella difficilissima ed affollatissima gara dei 50m stile libero ma partecipa anche ai 100m stile libero e 100m dorso migliorando il suo primato personale.

 

Simone Regis, classe 2005, ultimo anno della categoria ragazzi maschi, partecipa a due finali della categoria ragazzi ottenendo due tredicesimi posti nei 50m stile libero e nei 200m dorso migliorando sensibilmente, in quest’ultima gara, il suo primato personale.

 

Pietro Amicabile, unico atleta della Sportiva Sturla delle categorie non giovanili ad essere presente a queste finali, nonostante il periodo estremamente impegnativo dal punto di vista universitario ha voluto esserci e ha disputato la finale dei 100m stile libero cadetti ottenendo il quattordicesimo posto in 55”22.

 

Rammarico per l’assenza di Filippo Farnè il quale, pur avendo conquistato il diritto di partecipazione a diverse finali, nonostante la stagione molto complicata a causa di diversi guai fisici e a numerosi stop dovuti a quarantene preventive, ha dovuto rinunciare all’ultimo a causa di una frattura al polso. Speriamo che “Filo”, come lo chiamano a Sturla, abbia esaurito tutta la sfortuna quest’anno e possa regalarsi una grande stagione nel 2022.

Soddisfatto il tecnico Marco Ardito, queste le sue parole: “Si è conclusa la prima stagione insieme ai ragazzi della Sportiva Sturla, posso sicuramente affermare che nel complesso è stata una stagione positiva per il settore nuoto che ha visto miglioramenti di tutti i partecipanti alle finali regionali estive di categoria, prestazioni tra le quali spicca l’argento nella categoria ragazzi di Cecilia Heinen nei 200 delfino. La squadra raggiunge il 12esimo posto nella classifica regionale con 67.5 punti, l’obiettivo per il prossimo anno è già fissato al raggiungimento della top ten! Adesso osserveremo un periodo di 5/6 settimane di riposo per poi ritrovarci all’inizio della prossima stagione che speriamo sia ricca di soddisfazioni per la nostra centenaria società”.

Soddisfatto anche il Vicepresidente e responsabile del settore, Albertina Ticò: “Sono felice dei risultati e della crescita dei nostri ragazzi. È stata una stagione complicata per molti motivi, ci siamo dovuti stringere con gli altri settori nella poca acqua disponibile durante il lockdown delle piscine e abbiamo avuto molti atleti con infortuni e guai fisici. Marco (Ardito n.d.r) per lunghi periodi non ha avuto la possibilità di allenare la squadra al completo e con continuità e questo ha certamente condizionato in negativo la preparazione. Nonostante questo, i miglioramenti sono stati notevoli. Adesso avanti, comincia la scalata!”

L’anno zero del nuoto sturlino va in archivio, le fondamenta sono state gettate, ora si può cominciare a costruire.

Già dalla prossima stagione, con l’inserimento di alcuni elementi molto promettenti della categoria esordienti, si potranno vedere cose interessanti.

Ma è soprattutto con il lavoro a medio-lungo termine, lavoro che comporta lo sviluppo della “Cantera” biancoverde, che la società di via 5 Maggio vuole tornare a sognare in grande.

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.