Tokyo: Martina Carraro settima nei 100 rana

(foto di Giorgio Scala - DBM)
CARRARO Martina ITA 100m Breaststroke Women Heats Swimming, Nuoto Tokyo2020 Olympic Games Tokyo Aquatics Centre 21725 Photo Giorgio Scala / Deepbluemedia / Insidefoto

Nella finale dei 100 rana – che vede Lilly King abdicare al cospetto della 17enne connazionale Lydia Jacoby, prima nuotatrice dell’Alaska a far parte della squadra olimpica che vince con 1’04″95 – Martina Carraro è settima con il tempo di 1’06″19. “Il podio era molto difficile.  Con questo tempo ai mondiali si arrivava terze. Sono contenta di esserci stata e sono contenta della vittoria di Lydia Jacoby. In questa Olimpiade si sono visti già diversi giovani farsi avanti. Va bene così”, dice sorridendo la 27enne di Genova, tesserata per Fiamme Azzurre e Azzurra 91, allenata da Cesare Casella, bronzo iridato ed europeo in carica e fidanzata con il ranista Fabio Scozzoli. La campionessa olimpia e bimondiale King è terza con 1’05″54 e davanti a lei chiude anche la sudafricana Tatjana Schoenmaker in 1’05″22. Fuori dal podio anche la russa Yuliya Efimova, vice campionessa olimpica e mondiale, che finisce quinta con 1’06″02, così come la campionessa europea, la svedese Sophie Hansson, sesta in 1’06″07.

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.