Agli Assoluti di Rovereto, Super Staffetta Arcobaleno Donne

Condividi

L’Atletica Arcobaleno Savona torna dalla 3 giorni di Rovereto con un grande risultato, alcune buone prestazioni e, purtroppo, anche qualche risultato inferiore alle attese.

Premessa tutta dedicata alle 4 Regine: Aurora Greppi, Ilaria Accame, Marella Toblini e Anabel Vitale riscrivono una pagina storica dell’atletica ligure.

A distanza di 22 anni (correva il maggio 1999 quando una formazione del CUS Genova realizzò 47.28) si migliora il primato regionale della staffetta 4×100, portandolo a 47.16. Una performance che significa anche 9° posto nella classifica degli Assoluti. Risultato top insomma.

Bene Francesco Rebagliati sui 400 ostacoli. Nonostante una disagevole 1° corsia Rebba si destreggia al meglio tra le barriere e chiude la prova in 53.55, nuovo primato personale e stagionale migliorato di 10 centesimi. Il tutto per un 19° posto in classifica generale.

Chi chiude in 18° posizione è Anabel Vitale. Al primo anno di categoria tra le junior il suo 14.67, realizzato correndo contro un “muro” di vento di 5,4 m/s conferma la crescita progressiva della allieva di Samuele De Varti, sicuramente tra le più forti giovani specialiste italiane della disciplina.

Si difendono i velocisti: Ilaria Accame corre i 200 in 24.95 (con vento contrario di – 2,1 m/s)… Forse si sperava in qualcosina di più, ma la prestazione è da valutare positivamente ed il crono vale la 29° posizione assoluta.

Luca Biancardi, sempre sui 200, corre sui suoi livelli di stagione, quindi piuttosto elevati, ma anche per lui il vento contrario (-2.3) limita un po’ le ambizioni e la ricerca di un crono migliore. All’arrivo si registra un 22.07 tutt’altro che disprezzabile ed utile per portare a casa un 20° posto nella classifica complessiva.

Giornata no per il lanciatore Gioele Buzzanca. 3 nulli nella gara di disco, a conferma di un nervosismo eccessivo che impedisce all’allievo di Domenico Polato di conseguire un risultato dignitoso sicuramente alla sua portata.

Caldo e tensione giocano un brutto scherzo alla capitana Stefania Biscuola. Stefy è in gara nella serie migliore degli 800: si batte da par suo sino ai 500 metri, poi crolla al suolo.

Situazione piuttosto preoccupante e tour non previsto al locale pronto soccorso. Due ore di controlli e terapie e, fortunatamente, la situazione generale torna normale. Non abbastanza purtroppo per poter ripartire subito… e quindi non vi è la possibilità di schierare in questa importante occasione la staffetta 4×400 che aveva conquistato sul campo il diritto alla prestigiosa manifestazione.

spot_img

Articoli correlati

Corso Assistenti Bagnanti FIN: al via a Sciorba il 16 febbraio

Il Comitato Regionale della Federazione Italiana Nuoto (sezione Salvamento),...

SuperbaNuoto ottava al Trofeo RN Ala – Memorial Ermanno Patorno

Altra prima assoluta di un trofeo nel panorama natatorio...

Champions League, la Pro Recco fa visita alla Dinamo Tbilisi

Sfida testa-coda in Champions League per la Pro Recco,...

Pegli ritrova la vittoria contro la Polisportiva Pasta

Ritrova la vittoria la prima squadra femminile del Basket Pegli,...

Un brutto terzo quarto “spegne” Vado: sconfitta contro Tigullio Sport Team

Seconda sconfitta consecutiva in Serie C Silver per Pallacanestro...

Che successo per la nona edizione da record di “I Light Pila”

La nona edizione, quella del ritorno dopo lo stop...
- Advertisement -spot_img