Agli Assoluti di Rovereto, Super Staffetta Arcobaleno Donne

L’Atletica Arcobaleno Savona torna dalla 3 giorni di Rovereto con un grande risultato, alcune buone prestazioni e, purtroppo, anche qualche risultato inferiore alle attese.

Premessa tutta dedicata alle 4 Regine: Aurora Greppi, Ilaria Accame, Marella Toblini e Anabel Vitale riscrivono una pagina storica dell’atletica ligure.

A distanza di 22 anni (correva il maggio 1999 quando una formazione del CUS Genova realizzò 47.28) si migliora il primato regionale della staffetta 4×100, portandolo a 47.16. Una performance che significa anche 9° posto nella classifica degli Assoluti. Risultato top insomma.

Bene Francesco Rebagliati sui 400 ostacoli. Nonostante una disagevole 1° corsia Rebba si destreggia al meglio tra le barriere e chiude la prova in 53.55, nuovo primato personale e stagionale migliorato di 10 centesimi. Il tutto per un 19° posto in classifica generale.

Chi chiude in 18° posizione è Anabel Vitale. Al primo anno di categoria tra le junior il suo 14.67, realizzato correndo contro un “muro” di vento di 5,4 m/s conferma la crescita progressiva della allieva di Samuele De Varti, sicuramente tra le più forti giovani specialiste italiane della disciplina.

Si difendono i velocisti: Ilaria Accame corre i 200 in 24.95 (con vento contrario di – 2,1 m/s)… Forse si sperava in qualcosina di più, ma la prestazione è da valutare positivamente ed il crono vale la 29° posizione assoluta.

Luca Biancardi, sempre sui 200, corre sui suoi livelli di stagione, quindi piuttosto elevati, ma anche per lui il vento contrario (-2.3) limita un po’ le ambizioni e la ricerca di un crono migliore. All’arrivo si registra un 22.07 tutt’altro che disprezzabile ed utile per portare a casa un 20° posto nella classifica complessiva.

Giornata no per il lanciatore Gioele Buzzanca. 3 nulli nella gara di disco, a conferma di un nervosismo eccessivo che impedisce all’allievo di Domenico Polato di conseguire un risultato dignitoso sicuramente alla sua portata.

Caldo e tensione giocano un brutto scherzo alla capitana Stefania Biscuola. Stefy è in gara nella serie migliore degli 800: si batte da par suo sino ai 500 metri, poi crolla al suolo.

Situazione piuttosto preoccupante e tour non previsto al locale pronto soccorso. Due ore di controlli e terapie e, fortunatamente, la situazione generale torna normale. Non abbastanza purtroppo per poter ripartire subito… e quindi non vi è la possibilità di schierare in questa importante occasione la staffetta 4×400 che aveva conquistato sul campo il diritto alla prestigiosa manifestazione.

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.