Pietro Ceccaroni, il grande volo dal nido Aquilotto di Lerici alla Serie A col Leone Alato di Venezia

Dallo Spezia se ne è andato subito prima di vedere trionfalmente superati quei momenti di gloria cui aveva assistito da ragazzino. Era un raccattapalle al Picchi quando vide gli Aquilotti volare in B dopo 55 anni di pellegrinaggio nelle serie inferiori del calcio italiano, praticamente il giorno in cui Max Guidetti con una doppietta issò per una volta i rapaci del Golfo dei Poeti sopra il Grifone della Superba. Il filo del derby ligure tra Genoa e Spezia l’ha accompagnato sino all’esordio tra i professionisti, il derby di Coppa Italia risoltosi ai rigori nuovamente a favore dei Bianchi. Ora Pietro Ceccaroni ha spiccato il volo verso la massima serie per i fatti suoi, accompagnando però il Leone Alato del Venezia.

Un altro filo della terra d’origine è però quello che lega la Spezia a Lerici, più nello specifico il lembo di costa stretto tra le turchesi distese del mare e le vette smeraldine dell’entroterra. Il terzino 26nne, riscopertosi goleador in quest’anno magico in cui oltre a conquistare la promozione ai playoff coi Lagunari ha pure segnato 3 reti nelle sue 42 presenze, perno fondamentale della retroguardia, si è pienamente realizzato in Veneto, dopo una stagione col Padova prima di sposare la causa dei gialloneri. È rimasto però attaccatissimo, come a una punta che non vuoi far passare a nessun costo, alla Lerici in cui è nato e cresciuto, anche se i primissimi calci ufficialmente gli ha tirati nella Sarzanese. Si può dire che nei suoi anni più verdi ha girato l’intera contrada!

Il Consigliere Delegato allo Sport di Lerici, Massimo Carnasciali, ha voluto omaggiare il campione che ha reso onore alla città con un post su Facebook, e ai complimenti si sono aggiunti anche il sindaco Leonardo Paoletti e il vicesindaco Marco Russo.  Del resto tutti ancora si ricordano di lui…compresi gli ex compagni e spezzini doc Maggiore, Vignali e Bastoni. Ha detto che «gli sento spessissimo», essendo «amici da tantissimi anni». In fondo tali gemme così splendenti in uno spazio così ristretto non potevano che notarsi e mettersi in luce a vicenda. Pietro ha però dovuto staccarsi per prendersi il Veneto intero per brillare, ora infine tutti assieme hanno la Serie A per mettersi in mostra. E con loro, la Liguria e quel magico triangolo che dalla landa delle spezie si allunga sino a Porto Venere e quindi a Lerici.

Federico Burlando

 

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.