Parte da Lorient, in Francia, la prima edizione di The Ocean Race Europe

Alle 13,45 di sabato 29 maggio dalla affascinante  località bretone di Lorient dodici imbarcazioni dalle straordinarie perfomance e dal meraviglioso design, divise nelle due classi IMOCA 60 e VO65s, partiranno per la prima tappa di The Ocean Race Europa, che li porterà a Cascais, in Portogallo.

Si tratta di imbarcazioni in grado di percorrere in un giorno oltre 600 miglia nautiche, ovvero più di 1000 chilometri, in condizioni ovviamente ottimali e in oceano aperto.

A bordo ci saranno fra i più importanti professionisti del settore, tra cui molti veterani del celeberrimo giro del mondo The Ocean Race, e che scatterà da Alicante nell’ottobre del 2022, per arrivare a Genova nel giugno del 2023.

The Ocean Race Europe nasce per rafforzare la consapevolezza che la vela è uno sport aperto a tutti, fondamentale per scoprire non solo la bellezza e la competizione in mare, ma anche per metterci di fronte alle responsabilità che abbiamo nei confronti della natura, di quella marina in particolare.

Nel corso delle quattro tappe, dopo Lorient e Cascais e prima di Genova la competizione toccherà anche il porto spagnolo di Alicante, dove The Ocean Race ha la casa madre,  ci sarà modo di parlare delle sfide che dobbiamo mettere in campo per proteggere dalle minacce ambientali l’oceano come spazio comune. Di questo si parlerà molto a Genova sia il 16 giugno in occasione di The Ocean Race Summit digitale previsto in quella data, e il giorno successivo negli spazi del Blue District a Porto Antico.

Non solo sport e sostenibilità: The Ocean Race Europe sarà la prima tappa di un percorso di valorizzazione turistica ed economica della città di Genova che sta cambiando skyline ed è in grado di offrire a visitatori di tutto il mondo un prodotto culturale e leisure davvero unico.

Nel frattempo si potrà godere delle immagini che arriveranno per un mese dalle coste europee, dove abilissimi velisti vedranno messa a dura prova la loro abilità tecniche e anche la loro tenuta fisica e mentale. Navigando 24 ore al giorno, tipicamente gli equipaggi organizzano dei turni di guardia di 4 ore per essere sempre al top della forma e per ottenere il massimo dalla barca, giorno e notte.

Oltre alle lunghe tappe offshore, sia a Cascais che a Genova ci saranno due regate costiere: per il pubblico portoghese e quello italiano una occasione unica di vedere in azione da vicino gioielli della tecnica e del design.

Da domani tutta la competizione potrà essere seguita su sito The Ocean Race, www.theoceanrace.com e sui canali social, www.YouTube.com/theoceanracewww.Facebook.com/theoceanrace, oltre che su Twitter @theoceanrace, e in Italia sulla pagina Facebook di Genova The Grand Finale https://www.facebook.com/TheOceanRaceGenova

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.