Tricolori: undici atleti e venti presenze gara per gli sturlini del salvamento

Nelle giornate di venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 maggio, finalmente in presenza dopo quasi due anni, il gotha del nuoto per salvamento si ritrova nella vasca di Via Monte Rosa a Riccione per eleggere i campioni nazionali assoluti di questa sessione estiva.

Livello altissimo, testimoniato dai molti record giovanili e assoluti caduti in questa edizione e dalla entusiastica partecipazione di circa 200 atleti di oltre 50 società, per un programma che ha previsto più di 1000 presenze gara.

Eliminatorie al mattino e finali nel pomeriggio, alternando sessioni femminili e maschili, per ridurre il numero di persone all’interno dello stadio del nuoto in rispetto delle norme atte a combattere la diffusione del virus SARS-CoV2.

La Sportiva Sturla è presente con ben undici atleti che si sono cimentati in un totale di venti gare.

La spedizione, formata da Anna Tadei, Martina Repetto, Carlotta Tortello, Giulia Cammisotto, Michela Cammisotto, Alessandra Luccoli per la componente femminile e da Giorgio Santucci, Emilio Mazza, Enrico Guidi, Noah Erba e Lorenzo Omero, per quanto riguarda i maschi, si è ben disimpegnata conquistando alcune posizioni tra le prime sedici italiane, migliorando primati personali e incrementando il bagaglio di esperienza per i più giovani che ne trarranno certamente giovamento nelle occasioni future.

Martina Repetto conquista la posizione più alta in classifica, piazzandosi alla dodicesima posizione nazionale assoluta, nella gara a lei più congeniale dei 100m pinne, a poca distanza dalle prime otto piazze che valgono una finale. Buona prova anche nei 100m pinne e torpedo.

Emilio Mazza, sedicesimo nei 100m pinne e torpedo, atleta di alto livello tornato rapidamente sui suoi tempi migliori ha anche fornito un’ottima prestazione sui 200m Superlifesaver

Una menzione speciale merita Anna Tadei, atleta dal grande passato che dopo sette anni torna a gareggiare in un campionato nazionale assoluto in ben tre specialità (50m trasporto manichino, 100m percorso misto e 200m Superlifesaver), migliorando i suoi personali stagionali e facendo bene intendere che il presente non sarà meno prestigioso.

Lorenzo Omero, al suo terzo assoluto dopo quello di Riccione del 2019 e di Milano del 2020, fornisce due buone prove nei 200m ostacoli e nel 200m Superlifesaver, migliorando i suoi personali di oltre due secondi e arrivando rispettivamente sesto e ottavo nella classifica di categoria cadetti.

Carlotta Tortello, così come Enrico Guidi, offre una buona prestazione nei 100m pinne e 100m pinne e torpedo. Giorgio Santucci si conferma nei 100m pinne e utilizza al meglio la wild card dei 100m percorso misto facendo segnare un tempo sotto il limite assoluto. Bene anche Noah Erba che si attesta sui suoi tempi nei 100m pinne e torpedo.

Giulia Cammisotto, Michela Cammisotto e Alessandra Luccoli, alla prima esperienza ad un Campionato Nazionale Assoluto, confermano i progressi evidenziati durante questa stagione e proseguono il loro percorso di crescita.

Bilancio tutto sommato positivo per la squadra biancoverde, cresce il numero di presenze gara e crescono le prestazioni individuali. Un po’ di rammarico per non aver centrato nessuna finale ma va considerato il grande livello raggiunto dalla competizione che negli ultimi anni si è elevato a dismisura.

Superata una tappa, lo sguardo volge subito alla successiva. Non si perde certamente tempo alla Sportiva Sturla: prossimo obiettivo, in attesa che si possano svolgere gare in mare, occasioni nelle quali la squadra biancoverde conta di eccellere, i Campionati Nazionali di Categoria che avranno luogo al Foro Italico di Roma a fine luglio. La preparazione è già iniziata, tecnici e società sono certi che i risultati saranno all’altezza delle aspettative.

Condividi