Tarros Spezia sorpresa al PalaSprint da Agliana

Serata nera stavolta quella della Tarros Spezia, battuta a domicilio da una Endiasfalti Agliana che così la avvicina peraltro nella graduatoria del raggruppamento, anche se nulla è perduto in quanto vanno avanti quasi tutte le squadre del gruppo e alla fine quel Christian Petani sulla via della guarigione (troppo contrariato per interpellarlo chi aveva giocato…) sottolineava come in questa prima tappa dei playoff manchino ancora un paio di partite.

Tuttavia gli spezzini sono apparsi meno lucidi e reattivi dei toscani e non si sa quanto possa fare da giustificazione il fatto che stiano giocando una partita dietro l’altra: per gli altri non è che sia molto diverso.

Per la cronaca bianconeri al Palasprint con Suliauskas play e Bolis guardia, Kibildis ala e Casoni ala-pivot, capitan Fazio centrale. Presto poi Menicocci ha preso a dare il cambio ai due “lunghi” e Putti ha fatto altrettanto con gli altri.

Di là Zita in regìa, sulle fasce Bogani e Nieri ad alternarsi con Salvi e Cantré, Rossi e capitan Cavicchi al centro dove s’è visto pure Razzoli.

Buon avvio degli sprugolini che si portano subito avanti per 10-2, ma all’inizio del secondo quarto gli 8 punti di differenza sono già rovesciati a favore degli ospiti sul 17-25 perché il primo è terminato sul 17-21 per loro.

Da allora per i “tarrosiani” è inseguimento. Un tiro da tre punti di Kibildis porta al 24-25, ma poi gli aglianesi riprendono il largo fino ad andare al riposo sul 49-55 a favore dopo essere stati in vantaggio anche di 11 lunghezze.

Nella terza frazione è di Casoni il canestro “triplo” che porta finalmente a un 59-59 che fa ben sperare, invece gli avversari accelerano di nuovo e ci vuole tutta ai padroni di casa per giungere agli sgoccioli sul 69-70. Da quel momento si susseguono i time-out con cui i locali cercano di azzeccare la mossa vincente, nulla da fare, alla fine è 69-73 per i neroverdi.

Forse capita ora “ad hoc” per una Tarros che sembra necessitare un po’ di rifiato, a questo punto, un giorno di riposo e un prossimo impegno in casa d’un Legnaia che è ultimo in classifica a zero punti.

A proposito negli altri due match del girone Olimpia Legnaia-Manetti Castelfiorentino 66-78 e, nello scontro al vertice, Pielle Livorno-Virtus Siena 98-67. Questa infine l’odierna classifica; Unicusano Pielle Li punti 14, Acea Virtus Si 10, Tarros Sp 8, Endiasfalti Agliana Pt 6, Solettificio Manetti Castelfiorentino Fi 4, Lorano Cantini Olimpia Legnaia Fi 0.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.