Coppa del Mondo: vince l’Italia della savonese Chiara Rebagliati

42

L’Italia torna dalla seconda tappa di Coppa del Mondo a Losanna (Sui) con qualche certezza in più in vista della gara di qualificazione Olimpica che si disputerà il 19 e 20 giugno a Parigi.

Tatiana Andreoli, Lucilla Boari e Chiara Rebagliati sono scese in campo contro il Messico con l’obiettivo di vincere un oro a squadre che, con questo terzetto, non era mai arrivato. In precedenza, infatti, l’ultimo oro in questa competizione del trio femminile risale alla tappa di Berlino del 7 luglio 2019, quando in campo c’erano Elena Tonetta, Tanya Giaccheri e Chiara Rebagliati. In quell’occasione l’Italia salì sul primo gradino del podio dopo 10 anni dall’ultima vittoria nella World Cup.

Ora le azzurre sono tornate a mettersi il metallo più prezioso intorno al collo, ribadendo una posizione ottima nel ranking internazionale: se fino a poco tempo fa erano scese dal 3° al 4° posto, superate dalla Germania, con questa prestazione torneranno sul podio insieme a Taipei e Corea del Sud.
La partita contro il Messico – che contava sulle frecce di Aida Roman, Alejandra Valencia e Ana Vazquez – è cominciata in parità, senza che entrambi i terzetti entrassero mai nel 10: l’1-1 è frutto del parziale 51-51. Nella seconda serie Andreoli, Boari e Rebagliati si portano sul 3-1 chiudendo la volée 53-50. Nella terza tornata di frecce le messicane provano a mettere pressione sulle italiane che rispondono a tono: il match sembra chiudersi sul 53-53, ma c’è un 9 molto vicino alla riga del 10 dell’Italia che, dopo il controllo del giudice di bersaglio, diventa definitivamente 10 e vale il 54-53 che chiude la partita sul 5-1, permettendo alle azzurre di cantare l’inno di Mameli sul gradino più alto del podio.

Chiara Rebagliati, savonese classe ’97, era l’unica del terzetto ad essere presente anche nella vittoria ottenuta nel 2019, insieme al coach Natalia Valeeva: “Siamo davvero felici e soddisfatte per come è andata – ha detto l’atleta savonese in forza agli Arcieri Torrevecchia – Dopo l’oro di Berlino è una grande emozione tornare sul gradino più alto del podio in coppa del mondo. È un ottimo risultato che ci fa ben sperare per i prossimi impegni in chiave Olimpica“.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.