Serie A2 Femminile: la Locatelli cede all’Aquatica Torino

Una Locatelli arrendevole e con poca personalità si arrende, lottando anche meno di quanto il risicato distacco di due reti possa far credere ad una Aquatica Torino in grande ripresa, alla seconda vittoria consecutiva.

Incontro che ad onta dell’ atteggiamento poco combattivo delle lontre le ragazze dell’Aquatica, che spesso hanno messo in mostra partenze brucianti, faticano a mettere in carreggiata da subito: alla bomba di Panattoni in superiorità numerica che porta in vantaggio le piemontesi, risponde Bianco con un tiro da fuori che una deviazione rende imparabile per Ignaccolo, ma ancora una difesa estremamente blanda ad uomo in meno da parte delle lontre favorisce la rete di De March con la quale si va al riposo. Aquatica prova ad andare in fuga con la trasformazione di D’Amico di un penalty,ma finalmente la Locatelli si sblocca in superiorità numerica con Cecilia Grasso. Perron Cabus inizia la sua bella prestazione siglando il 4-2, risponde Irene Rossi con una bella realizzazione su rigore.A metà gara ancora un gol a separare le due compagini. L’aggancio riesce su una azione insistita dopo una espulsione temporanea di Fasolo, ed è ancora Rossi a mettere dentro la rete del 4-4. Nell’azione seguente però proprio la numero 7 biancorossoblu viene espulsa e il 5-4 di Bottiglieri è immediato. Una vera perla di Arianna Banchi da fuori strega Ignaccolo e regala l’ultimo pareggio alle genovesi. Dopo pochi minuti ancora Perron Cabus piazza la botta del 6-5 trafiggendo Avenoso non certo nella sua miglior giornata, poi dopo che le lontre divorano il pareggio a uomo in più ancora D’Amico prova a lanciare la fuga delle sue compagne con la rete del 7-5. Si va così al riposo e la fuga è però quella giusta, perchè nella prima metà della quarta frazione un micidiale uno-due di De March e di Perron Cabus (tripletta per lei) chiude virtualmente l’incontro. La Locatelli prova a rientrare più con i nervi che con la lucidità, Ravenna fa il 9-6 con tiro da fuori, poi dopo un tiro respinto sulla linea da Ignaccolo a Rossi, ancora Ravenna al secondo tentativo in superiorità numerica realizza per la seconda volta (dopo l’incredibile annullamento del primo gol con l’ulteriore espulsione a favore mentre la palla si insaccava). Locatelli sfiora il gol del meno uno, ma è in ogni caso troppo tardi e i tre punti vanno meritatamente alle ragazze della Aquatica Torino, che superano la Locatelli Genova anche in classifica.

Commento del tecnico della Locatelli Genova: “Una sconfitta non solo meritata, ma anche voluta e preparata con due settimane di allenamento imbarazzanti. I campanelli di allarme suonavano tutti, non abbiamo saputo ascoltarli e provvedere. Di certo l’atteggiamento di questi ultimi 14 giorni deve sparire, perchè così non si va da nessuna parte a nessun livello. La classifica non mi preoccupa minimamente, è solo l’atteggiamento con cui affrontiamo tutto che finora è stato principalmente motivo di orgoglio, e che invece in questa partita è stata la chiave di volta in negativo. Coraggio, delle vere atlete ora devono guardare avanti e riprendere il cammino, nulla è perso e nulla si è disimparato. Ora avremo molte occasioni di dimostrarlo, visto che per fortuna stanno finalmente per ricominciare anche i campionati giovanili”. 

Aquatica Torino-US Luca Locatelli Genova 9-7

(2-1; 2-2; 3-2; 2-2)

Acquatica Torino: Ignaccolo, De March 2, Fasolo, Ignazzi, Bottiglieri 1, Orsenigo, D’Amico 2, Perron Cabus 3, Panattoni 1, Giacotto, Barbero, Catto, Caito. All.: Rosario Ferrigno.

Locatelli Genova: Avenoso, Bianco 1, Donato, Bissocoli, Ravenna 2, Grasso 1, Rossi 2, Nucifora, Romano, De Laurentiis, Medicina, Polidori, Bianchi 1. All.: Michele Garalti

Arbitro: Paduano.

Superiorità numeriche/rigori: Aquatica Torino 3 su 8 più un rigore realizzato. Locatelli Genova: 3 su 10 più un rigore realizzato

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.