Riaperture: la riflessione del mondo CSI

Il Decreto Riaperture pubblicato nei giorni scorsi in Gazzetta Ufficiale conferma le anticipazioni ed indiscrezioni della vigilia: dal 26 aprile nelle regioni  con livello di sicurezza “ Giallo” è nuovamente consentito svolgere  qualsiasi attività sportiva all’aperto, anche di contatto, senza  nessuna limitazione relativa, ad esempio, all’età.

Un segnale di speranza, una prospettiva concreta di futuro normale che fa davvero bene al corpo e alla mente.

Rivedremo finalmente bambini e ragazzi correre dietro ad un pallone, senza più  la “spada di Damocle” degli allenamenti in forma individuale che, solo grazie a fantasiosi tecnici, nei mesi scorsi sono stati declinati in modo creativo e divertente per evitare l’abbandono di molti.

Partirà così anche una mini-stagione del Calcio Giovanile del comitato di Genova del Centro sportivo italiano.

Per le categorie dall’Under 12 in su teoricamente avremmo potuto farlo prima,  essendo  campionati di preminente interesse nazionale.

Le indicazioni prudenziali del presidente nazionale del CSI Vittorio Bosio, la logica, la sensibilità verso chi ha sofferto e continua a soffrire ci ha fatto soprassedere.

Ora finalmente si parte.

“Non  suoniamo la gran cassa” ma i numeri delle squadre partecipanti sono comunque significativi, considerata la situazione: c’è ancora qualche giorno  per iscriversi.

Abbiamo riscontrato telefonicamente molto interesse, spiegheremo i dettagli dopo ulteriori confronti con i rappresentanti delle società.

Gli aggiornamenti nei comunicati ufficiali e sul sito www.csigenova.it

Entro metà maggio inizierà anche il torneo di pallacanestro dopo il corso di formazione che ha certificato gli arbitri necessari per dirigere le partite.

Nel Decreto Riaperture ci sono altre novità per lo sport.

Dal 15 maggio riapriranno finalmente le piscine, all’aperto, mentre dal 1 giugno “semaforo verde” per le palestre.

Federazioni ed enti di promozione sportiva  hanno espresso perplessità sulle modalità e tempistiche delle riaperture di questi impianti: ma oggi non è tempo di polemiche.

Dopo un  “lungo inverno buio” si intravede finalmente la luce, come ha efficacemente commentato, con un bel video diventato già virale, Mons. Nicolò Anselmi, Vescovo ausiliare di Genova, responsabile della Pastorale Giovanile.

 “Il 24 aprile sarebbe dovuto svolgersi, secondo il calendario diocesano, la “Giornata della Chiesa per lo Sport” con l’incontro con l’Arcivescovo Mons. Marco Tasca. Le ormai note norme ci hanno impedito questa manifestazione, con gli inevitabili assembramenti. Dal 26 aprile qualcosa cambierà– dice Mons. Nicolò Anselmi- e nei giorni successivi anche l’apertura di piscine e di palestre consentirà  di dare più spazio ai nostri gesti sportivi, al nostro stare insieme e divertirci. Gli agonisti, in questi mesi, hanno comunque avuto la possibilità di fare qualcosa, ma per l’attività di base, quella strettamente dilettantistica, è rimasto tutto fermo “.

Mons. Anselmi augura a tutti i ragazzi, gli atleti, gli allenatori e i dirigenti  una bella ripresa, sempre rispettando le norme di prevenzione.

“L’estate è ormai alle porte speriamo di poter fare un po’ di partite, un po’ di campi e di gite. Lo sport ci aiuta a crescere nella fraternità di cui Papa Francesco ci ha parlato più volte anche nell’enciclica sociale “Fratelli tutti”. Lo sport- dice Mons. Nicolò Anselmi- ci fa stare bene e siamo tutti convinti che Dio è contento di vedere i suoi figli che giocano, che vivono all’aria aperta, in  questa meravigliosa palestra che è la natura, nella quale viviamo e ci muoviamo”.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.