Quattro medaglie e pioggia di primati personali per la Sportiva Sturla

367

Altra tre giorni di emozionanti gare presso l’impianto natatorio della “Sciorba”.

In questa occasione si celebrano le finali del campionato regionale di categoria ma contestualmente si contribuisce a popolare le classifiche nazionali nella ormai purtroppo consueta sfida spazio-temporale tra i nuotatori e le nuotatrici delle diverse regioni d’Italia.

Nei pomeriggi di venerdì 23, sabato 24 e domenica 25 aprile, gli atleti liguri classificatisi nelle prime otto posizioni per anno di nascita di ogni gara, con l’esclusione della categoria cadetti che ha gareggiato per biennio, si sono affrontati per conquistare il titolo regionale.

La Sportiva Sturla schiera ben quattordici atleti per quaranta presenze gara complessive più quattro atleti della categoria assoluti, fuori classifica in questa occasione, ma con l’intenzione di testarsi e migliorare i propri tempi.

La spedizione biancoverde è composta dai seguenti atleti:

FEMMINE: Amelia Gambetta, Cecilia Gasperini, Cecilia Heinen, Elena Parodi, Sara Pastrovicchio

MASCHI: Pietro Amicabile, Pietro Cavalli, Filippo Farnè, Lorenzo De Laurentiis, Tito Quidacciolu, Michele Maragliano, Lorenzo Omero, Luca Pastrovicchio, Simone Regis

ASSOLUTI: Noah Erba, Gabriele Giaconia, Matteo Maragliano, Simone Marangon

Per gli atleti sturlini il bottino è di quattro medaglie: due argenti per Sara Pastrovicchio nei 50 e nei 100m farfalla, un argento per Lorenzo Omero nei 400m stile libero e un bronzo di Cecilia Heinen nei 200 farfalla.

In totale la squadra conquista:

  • tre secondi posti,
  • un terzo posto,
  • cinque quarti posti,
  • sei quinti posti,
  • cinque sesti posti,
  • sei settimi posti
  • e dodici ottavi posti

piazzamenti, quasi tutti impreziositi dal primato personale, che portano il sodalizio biancoverde alla decima piazza regionale con 158 punti.

Sara Pastrovicchio, classe 2006, giovane ma per forza di cose già esperta considerata l’età media della prima squadra sturlina, è stata l’atleta che più si è messa in luce con i suoi due argenti e le ottime prestazioni con cui li ha ottenuti ma menzione speciale merita anche Lorenzo De Laurentiis, anch’egli classe 2006, autore di ottime prestazioni con le quali ha frantumato i primati personali che lo hanno portato due volte ai piedi del podio nei 200m stile libero e nei 100m dorso, ad un quinto posto nei 400m stile libero e ad una squalifica per falsa partenza sui 1500 stile libero (sigh!) che gli ha tolto il terzo “legno” della manifestazione.

Molto bene anche Elena Parodi che centra due primati personali nei 50 e 100m stile libero mancando il podio nei 50m per soli tre centesimi e Amelia Gambetta, personal best anche per lei nei 100 e 200m rana con podio a soli 23 centesimi nella prima di queste due gare.

Pietro Cavalli demolisce il suo primato personale nei 200m rana e migliora anche quello dei 100, altrettanto fa Luca Pastrovicchio nei 50m stile libero e nei 200m dorso, imitato anche dal finalista biancoverde più grande della categoria ragazzi, Simone Regis, che migliora il suo limite nei 100m farfalla.

Michele Maragliano e Pietro Amicabile tornano a gareggiare in una finale regionale e lo fanno molto bene. In particolare, Pietro stampa due primati personali nei 50 e nei 100m stile libero, risultato tutt’altro che scontato dopo un anno di inattività.

La pattuglia degli atleti di categoria comprende, come ormai d’abitudine, qualche salvamentista che contribuisce alla causa della Sportiva Sturla e si mette in luce: Lorenzo Omero conquista la sua prima medaglia individuale nel nuoto in vasca nei 400m stile libero e migliora di oltre mezzo secondo il suo personale nei 200m stile libero, Tito Quidacciolu si disimpegna molto bene e segna due ottimi personali nei 50 e 100m stile libero, infine Cecilia Gasperini torna in una finale di categoria di nuoto dopo tre anni e ben figura nei 50m rana.

Per quanto riguarda gli atleti assoluti, il capitano Matteo Maragliano, fuori classifica in questa manifestazione, si testa e prova ad affrontare gare inedite per la stagione con riscontri ed indicazioni interessanti. Stessi obiettivi per Noah Erba, Gabriele Giaconia e Simone Marangon, atleti principalmente salvamentisti che si verificano in vista dei prossimi appuntamenti. Noah e Simone staccano anche i loro personali rispettivamente sui 50m rana e 50m stile libero.

Rammarico per non aver potuto schierare il miglior Filippo Farnè, reduce da qualche acciacco che negli ultimi mesi l’ha tenuto a lungo lontano dagli allenamenti e che quindi, pur partendo spesso da corsia quattro o cinque, non ha potuto difendere adeguatamente i primati conquistati durante la stagione invernale. Rammarico che si estende anche a Cecilia Heinen che non in perfette condizioni di salute ha comunque stretto i denti, siglato un personale nei 50m stile libero, conquistato un bronzo con le unghie nei suoi 200m farfalla ma poi ha dovuto rinunciare a disputare tre delle sei finali conquistate.

Queste le parole del tecnico Marco Ardito a fine manifestazione: “Sono molto soddisfatto del lavoro svolto in questi primi sette mesi biancoverdi e di conseguenza dei risultati sportivi. Sono soprattutto soddisfatto della crescita dei ragazzi nell’affrontare ed interpretare le gare e nella conoscenza di ‘se stessi’. Voglio fare i complimenti in particolare a Sara (Pastrovicchio n.d.r), la nostra “capitana” che conquista due argenti nelle gare a delfino e a Lorenzo (De Laurentiis n.d.r) che dopo tre mesi di problemi fisici è riuscito finalmente a tirare fuori il suo potenziale migliorando in modo importante tutte le volte che è entrato in acqua, 1500 a parte dove lo avrei strozzato (ride n.d.r.). Ora il prossimo appuntamento sarà a fine maggio con la prima prova estiva in vasca lunga ed il Trofeo Città di Rapallo!”

Anche il Vicepresidente e responsabile del settore, Albertina Ticò, si dice soddisfatta: “Sono molto felice dei risultati e della crescita dei nostri ragazzi. Sempre più convinta di aver fatto la scelta giusta quando abbiamo contattato Marco Ardito per dirigere la prima squadra di nuoto. Bravo Marco !”

Appuntamento quindi a fine maggio per ulteriori verifiche, primati da surclassare e finali da conquistare. Il percorso di crescita di questa squadra è appena iniziato e andrà avanti di pari passo con lo sviluppo delle categorie più giovani, già oggi molto competitive ma che con il passare degli anni andranno ad ingrossare le file della prima squadra con l’obiettivo dichiarato di scalare le classifiche regionali e nazionali. A Sturla il futuro è già cominciato.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.