“Ciao, Norbe”. L’atletica piange la scomparsa di Norberto Capiferri

316
Norberto Capiferri

Norberto Capiferri, uno dei più grandi talenti della nostra atletica spezzina, ci ha lasciato, improvvisamente.

“Insieme all’amata moglie Rosa Amodio, lascia tutti noi increduli, compagni di allenamento e di gare e poi amici di una vita vissuta a lottare per raggiungere obiettivi nuovi, come la scuola dell’atletica leggera ci ha insegnato” sono parole di Federico Leporati, oggi delegato Coni Spezia e da moltissimi instancabile animatore dell’atletica leggera spezzina, ligure e nazionale.

Campione Italiano nel salto triplo indoor, nella prima edizione disputata nel 1970, Capiferri ha vestito 6 volte la maglia azzurra in competizioni internazionali, raggiungendo la finale nel salto triplo nell’edizione 1970 dell’Universiade di Torino, gara vinta dal mitico Viktor Sanayev, primatista del mondo.

Uomo di punta dell’allora Fitram Libertas, capofila di uno gruppo di saltatori guidati dal maestro Odoardo Bianchedi, scuola che rappresentò un riferimento per tutta l’atletica nazionale.

A carriera terminata ha guidato il Comitato Provinciale FIDAL per due quadrienni fino al 2000 ed è stato Presidente della Sezione spezzina dell’Associazione Atleti Azzurri d’Italia.

Giudice di Gara ed eccellente organizzatore ha condotto il suo Meeting Internazionale Citta’ della Spezia nell’elite dei meeting organizzati nel suolo Italiano, consuetudine interrotta dopo il 2000 per lo scadente stato delle piste e pedane del “Montagna” di allora.

“Questa esperienza insieme alla sua grande passione, gli ha assegnato il diritto per diventare recentemente, il Presidente del Comitato organizzatore dei Campionati Italiani Assoluti 2020, una creatura che non ha mai visto nascere per l’improvviso terremoto legato alla pandemia da Covid 19 – prosegue Leporati – Persona competente, esigente ma generosa, la sua grande passione e disponibilità  lo hanno fatto apprezzare nel mondo dell’atletica ben oltre i confini spezzini o regionali”.

Lo sport  perde una delle sue figure migliori “ma la sua generosità, competenza  e, soprattutto, la sua classe cristallina in pedana, sono aspetti che costituiscono un’eredità preziosissima per tutti ma soprattutto per chi l’ha apprezzato e chi gli ha voluto bene. Ciao Norbe!”. 

 

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.