Corso Survival con “The Shire ASD”

18

Sabato 17 e domenica 18 aprile si è svolto fra Bavari, Monterosato e Forte Ratti un  corso di formazione over 18 riconosciuto dal CSI e dalla Federazione Italiana Survival  Sportivo e Sperimentale.

Il Survival è una disciplina eco-dinamica ad impegno combinato che fa emergere le abilità e le attitudini primordiali, che esprime il piacere di mettere in atto le tecniche più utili e “vitali” in ogni contesto ambientale, che non solo si deve rispettare ma anche conoscere direttamente.

Nove i partecipanti, sette ragazzi e due ragazze, a questa splendida iniziativa di due giorni iniziata con il briefing a Bavari dell’istruttore esperto Luca Gelati, vice presidente The Shire ASD, che ha parlato della sopravvivenza  e dell’ambiente outdoor.

L’attività si è poi sviluppata alternando teoria a pratica, con dettagliate spiegazioni sull’equipaggiamento necessario, sui nodi, sul fuoco, sulle tecniche di difesa personale, sulla costruzione di ripari di fortuna individuali e collettivi, su come e cosa si può cucinare e mangiare seguendo i ritmi della natura.

Particolarmente emozionante la discussione intorno al fuoco prima del trasferimento, sui sentieri con luce frontale, a Forte Ratti.

Dopo il riposo nei ripari individuali, con sacco a pelo e telo, domenica 18 aprile c’è stato il risveglio alle 8.00: colazione, riattivazione muscolare e trasferimento.

L’attività si è poi sviluppata con l’utilizzo del proprio arco, precedentemente costruito, di cartina, mappa e bussole per l’orienteering.

Nell’ultima ora debriefing del corso con i dati oggettivi sulle prove pratiche svolte ed impressioni raccolte dai partecipanti.

Al termine del corso sette partecipanti hanno ottenuto la qualifica di educatori base e due la qualifica di istruttori base.

La scuola outdoor The Shire ASD ha in palinsesto  altri interessanti iniziative relative al Survival.

Prossimamente saranno organizzati nuovi corsi di formazione over 18 non solo a Genova ma anche nel Parco Nazionale della  Val Grande.

Il progetto  prevede numerose  attività anche per i minori.

La prima  è Surviving  Kids, disegnata per la fascia d’età 6-12 anni.

Comprende 12 discipline sportive riconosciute dal CONI: quest’anno si punta soprattutto sull’attività motoria di base, sul tiro con l’arco, sulla propedeutica all’arrampicata, sui passaggi con corda fra gli alberi e gli orienteering.

Ci saranno giochi di ruolo e piccoli esperimenti  fra i quali imparare i nodi di base ed accendere in sicurezza un fuoco.

Il Surviving Course Under 18 invece  è un progetto sportivo educativo multidisciplinare, sempre della scuola outdoor The Shire ASD, riconosciuto dal CSI, disegnato per la fascia d’età 13-17 anni.

Comprende 12 discipline  fra cui attività motoria di base, tiro con l’arco, arrampicata, difesa personale, orienteering, rogaining (una variante dell’orienteering, più simile al trail-running), nuoto, canoa e vela.

Il motto della Scuola Survival dell’ASD The Shire è “ da soli si va veloce, insieme si va lontano”: parole che ben rappresentano la filosofia di questa disciplina che spesso serve ad analizzare le dinamiche comportamentali all’interno di un gruppo con tecniche e tattiche utili per la soluzione di problemi.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.