Arcobaleno spunta tra Genova, Sanremo, Novara e Pavia

26

Diverse le sedi di gara che hanno visto i portacolori Arcobaleno impegnati in questo week-end.

Il maggior numero di presenze a Genova, impianto storico di Villa Gentile. Dove si è svolto il Campionato Regionale di Prove Multiple e di corsa su pista, con alcune interessanti discipline di contorno.

Stefania Peduzzi, ponentina seguita da Sergio Cagnati, si è aggiudicata il titolo ligure dell’eptathlon grazie ad un punteggio complessivo di 3.853 punti, fallendo di un nulla il minimo di ammissione ai Campionati Italiani per la categoria Juniores. Tra le sue prove migliori i 200 (corsi in 27.45) ed il salto in alto (1.53 la sua misura).

Nel decathlon buona prova per lo junior Leonardo Musso (seguito dal tecnico Roberto Polo). Decisamente competitivo nelle corse (100 corsi in 11.73, 400 in 52.98, 1500 in 4.36.91, 110 ostacoli chiusi in 15.97), positivo nel lungo (6.19) e nel giavellotto (45.75) è incappato in una controprestazione nel disco.

Punteggio finale tutt’altro che disprezzabile, 5.816 punti, ma… a 34 piccole lunghezze dal nuovo Campione Ligure junior… Un argento di qualità, insomma, ma pur sempre un argento.

10 km di corsa per la junior Aurora Tagliafico: argento tra le junior in 43.50.35 e 9° nella classifica generale.

Nelle gare genovesi “di contorno” brillano gli sprinters, a dispetto di una situazione meteo tutt’altro che favorevole: Luca Biancardi vince i 200 correndo in 21.86 (vento +1.3), Marella Toblini si impone con facilità sui 200 conseguendo il nuovo primato personale in 25.53 (vento -0.4).

Sempre sui 200 uomini bene anche Francesco Girardi (23.05) e Mirko Morando (23.44).

Denis Canepa torna in pedana per una gara test, svolta in solitario. Due buone misure in prossimità dei 65 metri. Il miglior tiro di giornata porta il suo giavellotto a 64.92.

Nel triplo donne secondo posto per la giovane Sara Bonacini (10.01 la sua miglior misura).

Da Novara arriva l’urlo di Gioele Buzzanca. Buzzy, seguito in pedana da coach Domenico Polato, “pela” i 48 metri, portando il personale a 47.93, misura che va a migliorare il precedente record provinciale assoluto, fermo dal lontano 1995.

Evento dedicato ai lanci in quel di Sanremo. Si conferma la martellista genovese Giulia Brunelli (forte dei consigli del coach Valter Superina): per lei un miglior lancio a 43.16.

Tra le allieve, sempre nel martello, bene Diana Badino (34.06, 2°) e Jazmin Achucarro Gamarra (3° con m. 34.00), mentre in campo juniores rientro positivo per Clara Degni (38.22 e 2° posto)  e ulteriore miglioramento di Eloisa Carbone (3° con 32.89).

Giavellotto allievi: la vittoria va a Nicholas Carrai (33.22). Nel disco juniores donna 27,44 per l’affermazione di Elena Mordeglia.

Gare anche a Pavia: i migliori riscontri per l’Arcobaleno giungono dallo sprinter master Stefano Pasquato con 17.32 sui 150 e 30.51 sui 250 e dall’allieva finalese Nicole Rocca (11.16 sugli 80 e 21.64 sui 150).

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.