La Power Stage di Bajardo accende il semaforo verde del 68° Rallye Sanremo

26

Alle 17.00 in punto di sabato pomeriggio, sabato 10 aprile, il 68° Rallye Sanremo è diventato realtà. Dopo la partenza dalla Vecchia Stazione delle ore 16.15 e il trasferimento di 35,4 km, è infatti scattato in prova speciale il primo concorrente della gara valevole per il Campionato Italiano Rally-Sparco con l’equipaggio della Suzuki Swift Scalzotto-Conci. Dopo quattro vetture che hanno fatto da “apripista” è toccato ai protagonisti del CIR-Sparco scatenare i cavalli per ottener i punti della Power Stage di Bajardo coperta capillarmente dalle 11 telecamere e dal drone che seguiva in volo le vetture. Con il passare dei momenti il cielo nuvoloso ha iniziato a lasciar cadere la pioggia, diventata più intensa dopo una quindicina di equipaggi.

Grandissima prestazione dell’irlandese Craig Breen, affiancato da Paul Nagle, con la Hyundai i20 R5, che ha preceduto di 994/1000 la vettura gemella del campione italiano in carica Andrea Crugnola con Pietro Ometto, e il giovane fiorentino Tommaso Ciuffi con Nicolò Gonella sul sedile di destra della sua Škoda Fabia R5 che paga 1”815 al campione irlandese. Quindi Rudy Michelini-Michele Perna che hanno preceduto Damiano De TommasoMassimo Bizzocchi. Settima posizione per Gian Domenico Basso-Lorenzo Granai, scattato quando la pioggia cominciava a essere insistente che paga 2”824 a Breen e brucia per 65/1000 i cechi Mares-Bucha. Un piccolo errore in un tornante ha condizionato la prestazione del vincitore del precedente Rally del Ciocco (fra i protagonisti del CIR-Sparco) Stefano Albertini che condivide  la sua Škoda Fabia R5 con Danilo Fappani che  ha chiuso 15° assoluto pagando 5”533 a Breen.

Domani seconda e decisiva tappa, con altre sette prove e 88,93 km cronometrati prima di chiudere alle ore 18.40 sulla pedana della Vecchia Stazione di Sanremo.

Si comincia con il simulatore prima di affrontare la prova speciale. I piloti del 68° Rallye Sanremo sono stati chiamati a sfidarsi non solo in prova speciale, ma anche ai simulatori, e ciò grazie alla collaborazione tecnica di Sparco che, oltre ad essere già sponsor del CIR, ha messo a disposizione dei piloti della gara del Ponente Ligure i propri prodotti gaming. Oggi pomeriggio, fra le 13.30 e le 15.30, ovvero fra lo Shake Down e la partenza della gara, si sono svolte 25 sfide virtuali testa a testa che hanno coinvolti 50 piloti di punta nel “Gaming Rally Contest” powered by Sparco Gaming, un challenge virtuale per piloti reali che metteva in palio per il vincitore (solo se iscritto al Campionato Italiano Rally Sparco 2021), l’iscrizione gratuita al Rally Targa Florio di inizio maggio. La sfida è stata realizzata grazie all’impegno della Divisione Sparco Gaming, vissuta in un’area adiacente all’Hospitality ACI Sport, nella quale i piloti si sono sfidati al volante di avveniristici simulatori SIM RIG II con telaio Evolve 3.0. Il Contest è stato vinto dal pilota della Ford Fiesta Rally 4 Roberto Daprà.

 

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.