Boissano Spring sabato il meeting d’apertura di interesse nazionale

114

Parte la stagione all’aperto dell’atletica e sabato 10 aprile è l’impianto sportivo comprensoriale di Boissano ad ospitare questa “prima” ligure con una edizione “contingentata” di “Boissano Spring”, manifestazione regionale “open” con un programma gare ridotto rispetto alle consuetudini e limitato alle categorie “over 14” (obbligata, rispetto alle limitazioni imposte dall’attuale protocollo Covid, la rinuncia alle categorie più giovani, quelle di esordienti e ragazzi).

Manifestazione di interesse nazionale, l’evento vedrà comunque in pista un buon numero di atleti provenienti oltre che dalla Liguria anche dalle regioni limitrofe.

Pedane dei lanci (in questa occasione vengono proposti martello e disco) “calde”, a dispetto di previsioni meteo non proprio ottimali.

Proprio dal meteo dipende la presenza dell’istrione Marco Lingua: il martellista di Chivasso, leader nazionale da svariate stagioni e con l’obiettivo Tokio, scioglierà solo in extremis la riserva sulla sua partecipazione.

Sempre nel martello garantita la presenza del talento genovese Davide Costa (junior), mentre in campo femminile gara che si preannuncia estremamente combattuta (oltre la linea dei 50 metri) tra le torinesi Francesca Schena ed Elisa Foresta e la ligure Ilaria Marasso.

Nel disco due grandi favoriti: la toscana Elena Varriale e l’atleta di casa Gioele Buzzanca.

Curiosità ed attesa anche nello sprint, dove vengono proposte due distanze “spurie”, decisamente inusuali per gli assoluti: 80 e 250 metri.

Sugli 80 al femminile 5 atlete in un centesimo: miglior accredito il 10.49 dell’imperiese Nicole Crescente. Ma a 10.50 troviamo Chiara Smeraldo (Maurina) ed il triplete Arcobaleno (Anabel Vitale, Marella Toblini ed Ilaria Accame).

80 uomini a verificare stato di forma ed ambizioni di Luca Biancardi (Arcobaleno) che su questa pista si sente come nel salotto della propria abitazione… A sfidarlo in primis Francesco Ghio (Cus Genova) ed il compagno di allenamenti Francesco Girardi.

I 250 vedranno invece l’interessante sfida tra il campione italiano 2020 allievi dei 400 Marco Zunino (Arcobaleno) al già citato Luca Biancardi.

Nel lungo donne favorita Chiara Smeraldo (Maurina), unica a vantare un accredito over 6 metri, con Matilde Brozzo (Atletica Spezia Duferco) quale outsider.

Nelle gare riservate a cadetti e cadette la stellina è sicuramente la varazzina Anna Crovetto, schierata su 80 e 600.

Inizio gare in mattinata, dalle 11, con Martello e Asta.

Dal primo pomeriggio gare di corsa ed altri concorsi.

Un ringraziamento particolare alla FONDAZIONE AGOSTINO DE MARI di SAVONA, al Comune di Boissano ed ai Comuni sottoscrittori dell’accordo di gestione dell’Impianto Sportivo Comprensoriale di Boissano, al Comitato Regionale Ligure Fidal, al Gruppo Giudici Gare, alla P.A. Croce di Malta, a tutti i Volontari (a partire dal BOISSANO TEAM) che hanno reso possibile la programmazione e lo svolgimento di questa manifestazione” fanno sapere gli organizzatori.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.