LNI Savona, poker d’ori a Candia con i fratelli Malinconico

3

Un altro colpo di remi tutti insieme avanti dalla stessa parte verso il ritorno alla normalità, con un ottimo bottino conquistato dai canottieri della Lega Navale Italiana di Savona al Meeting Nazionale di Società che si è svolto nei giorni 27 e 28 marzo sul Lago di Candia Canavese, ad una trentina di chilometri da Torino.

I sei giovani atleti componenti la squadra, tra tamponi e protocollo Covid-19 per una partecipazione sicura all’evento, hanno ottenuto quattro ori e altri buoni piazzamenti.

Tutti gli ori sono stati conquistati dai fratelli Michelangelo (13 anni) e Paola Maria Carlotta (12 anni) Malinconico che hanno dominato nelle rispettive gare.

Michelangelo nella prima giornata ha gareggiato nella specialità del singolo 7,20 Allievi C metri 1.500, vincendo una gara condotta in testa dalla partenza fino ad infliggere un distacco di ben 27 secondi all’atleta della Canottieri Cernobbio e, a seguire, Can. Milano, Can. Murcarolo (Genova), Can. Cerea (Torino) e Can. Germignaga (Varese).

Nella seconda giornata, invece, ha gareggiato nella specialità del singolo (ossia la barca lunga 8,20 m) Allievi C 1.500 metri, dove ha ripetuto praticamente lo stesso copione del giorno prima distanziando di 30 secondi l’atleta della varesina Can. Gavirate e, a seguire, V.V.F. Tomei di Livorno, CUS Torino e Can. Armida di Torino.

E’ impressionante la facilità con cui Michelangelo conduce e porta a termine le gare infiggendo distacchi considerevoli agli avversari malgrado la preparazione non sia ancora al livello richiesto per il periodo.

Per non essere da meno del fratello, anche Paola Maria Carlotta ha conquistato le due medaglie d’oro nella specialità del singolo 7,20 Allievi B2 vincendo la prima, in cui ha inflitto un distacco di 47 secondi all’atleta della Can. Caldè (Varese) e, a seguire, delle Can. De Bastiani di Angera (Varese) e Can. Baldesio (Cremona).

Nella seconda giornata, Paola ha dovuto dare fondo a tutta la sua grinta per avere ragione dell’atleta della Can. Cernobbio, distaccata di soli 2 secondi e, a seguire, delle Can. Arolo (Leggiuno), Can. Baldesio, Can. Armida e Can. Caldè.

Gli altri canottieri componenti la squadra dai remi biancorossi, pur non avendo conquistato medaglie, hanno comunque gareggiato dando il meglio e ottenendo onorevoli piazzamenti.

Federico Goso e Michele Loffredo hanno gareggiato nella prima giornata nel singolo Over 17, metri 2.000 ottenendo rispettivamente un quarto e un quinto posto mentre nella seconda giornata hanno gareggiato nel doppio Over 17, metri 2.000 ottenendo un buon terzo posto che non è però stato sufficiente ad accedere alla finale.

Buona anche la prova di Marcella Sabatelli nel singolo Over 17, metri 2.000 con un notevole secondo posto in qualifica ed un sesto posto in finale.

Infine, esordio per Simone Mamini nel singolo Esordienti metri 2.000 con un sesto posto,  incoraggiante trattandosi della sua prima gara in assoluto.

Molta soddisfazione quindi nello staff del Gruppo Canottaggio della Lega Navale savonese, composto dal D.T. Bruno Pignone, l’Allenatore Franco Badino e l’istruttrice Federica Perata, per questa impegnativa trasferta che ha offerto positivi segnali per una stagione agonistica che si spera ricca di soddisfazioni.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.