Santiago: Mager fuori al primo turno

39
Tennis | A1 2019 | Park Tennis Club Genova-New Tennis Torre del Greco

Esordio amarissimo per Gianluca Mager nel “Chile Dove Man+Care Open”, torneo ATP 250 dotato di un montepremi di 325.270 dollari che si sta disputando sui campi in terra rossa del Club Deportivo Universidad Catolica di Santiago del Cile, terzo appuntamento del “Golden Swing” sulla terra sudamericana. 

Il 26enne sanremese, n.101 del ranking, ha ceduto per 46 76(4) 76(4), dopo una battaglia di tre ore e dieci minuti, all’argentino Federico Coria, n. 85 ATP e settima testa di serie, dopo aver mancato due match-point nel decimo gioco del secondo set.

Il ligure si era aggiudicato in rimonta l’unico precedente con il 29enne di Rosario, disputato negli ottavi del challenger di Vicenza nel 2019. Mager è partito bene strappando la battuta al suo avversario già nel secondo game (2-0) ma ha restituito immediatamente il break a Coria che lo ha riagganciato sul 2-2. Il ligure ha annullato una palla-break sia nel quinto che nel settimo gioco: nel decimo, grazie ad un rovescio fenomenale sulla riga, è stato l’azzurro a procurarsi la palla-break/set-point e poi con uno smash imprendibile si è assicurato il primo set (6-4).

Seconda frazione piuttosto equilibrata: Bagnis ha annullato ben cinque palle-break nel quarto gioco mentre Mager ne ha salvata una nel settimo. Nel decimo game una volée disastrosa di Bagnis ha regalato un primo match-point a Mager ma il diritto inside-out di Gianluca è finito fuori di un soffio, o forse meno: l’argentino ha salvato con un ace al centro un secondo match-point e poi ha riagganciato l’azzurro sul 5 pari. A decidere è stato il tie-break: Mager ha iniziato con un doppio fallo e Bagnis ne ha approfittato per salire poi 4-0, l’argentino ha allungato fino al 5-1 ma l’azzurro si è rifatto sotto (5-4) anche se non è bastato perché il 29enne di Rosario ha chiuso per 7 punti a 4 grazie ad un errore di diritto del ligure, pareggiando il conto dei set.

Il ligure ancora in difficoltà nel quarto gioco della frazione decisiva dove ha dovuto cancellare tre palle-break prima di aggiudicarsi un turno di battuta durato 18 punti. Con l’uno-due servizio-diritto il sanremese ha annullato altre tre chance di break nell’ottavo game mentre nel dodicesimo, sotto 0-30, ha infilato quattro punti consecutivi.

E a decidere è stato un altro tie-break: il 29enne di Rosario è schizzato avanti 4-1, poi sul 6-3 è arrivato al triplo match-point con Mager che ha annullato il primo ma che sul secondo ha cacciato in rete la volée di diritto. Una sconfitta difficile sa digerire.

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.