Coppa Italia: Sarzana batte Montebello e accede alla semifinale

42
Simone Corona, portiere dell'Hockey Sarzana

Nell’altalena di emozioni si diverte e passa il turno il Credit Agricole Sarzana, ma quanta sofferenza per i rossoneri che nella ripresa si sono trovati addirittura sotto 3 a 1 dopo aver sbloccato la partita nei minuti iniziali.
Un finale di partita incredibile che ha esaltato il portiere Simone Corona che nei momenti chiave ha abbassato la saracinesca fermando due rigori e tiri diretti . Una sfida tiratissima che ha regalato ai sarzanesi l’emozione della qualificazione alla semifinale di Coppa Italia superando 5 a 3 il Montebello nel confronto disputato al «Vecchio Mercato».

Tanta felicità e soddisfazione nelle parole del Presidente Maurizio Corona al termine del quarto di finale di Coppa Italia vinto contro il Montebello.

Un match che a un certo punto della gara sembrava una salita insormontabile ma che poi con l’abnegazione, il gioco e il cuore Sarzana la formazione di Alessandro Bertolucci ha ribaltato la contesa “Devo dire che il Montebello è una squadra forte, con grande qualità,  specie quando attacca e per quanto la gara si fosse messa bene all’inizio sapevamo che avremmo dovuto soffrire – dice il Presidente – La cosa migliore sarebbe stata fare subito il raddoppio  e il tiro diretto fallito ha pesato nell’economia della partita. Loro sono stati molto bravi a trovare il pareggio a meno di un minuto dalla sirena della prima frazione di gioco e poi due reti nei primi minuti della seconda parte di gara, ma sul punteggio di 3 a 1 per loro i ragazzi sono stati straordinari a ribaltarla in una situazione difficile e contro un Montebello forte e motivato. Noi stiamo facendo una stagione importante – conclude il Presidente – e vogliamo rimanere dentro tutti gli obiettivi, tra sette giorni giocheremo contro il Valdagno al Vecchio Mercato per consolidare il quarto posto e tutto questo ci dà grande adrenalina e ci riempie di  stimoli. Se avessi dovuto scegliere tra il passaggio del turno in Coppa Italia e il consolidamento del quarto posto, non mi sarei posto limiti, con la mia squadra e con il mio mister non ci poniamo mai limiti, è sicuramente importante vincere ma se questo non dovesse succedere resteranno tutte le cose che abbiamo fatto nella continuità dei risultati e questo ha aiutato la crescita della società e della squadra. Il Lodi in semifinale? Ci penseremo il 24 Aprile, incontriamo una squadra fortissima e quasi certamente a casa loro speriamo di riuscire a regalare ancora emozioni ai nostri tifosi”.

Mister Bertolucci anche lui euforico dichiara “Ho sempre creduto di poter ribaltare il risultato anche sul risultato di 3 a 1 a favore del Montebello – dice Alessandro Bertolucci – perché l’andamento della partita dava l’idea che si poteva in ogni momento riprendere la partita con facilità, perché comunque abbiamo attaccato 50 minuti, siamo stati alcune volte un po’ confusionari, alcune volte ci siamo fatti prendere un po’ d’ansia, ma secondo me non stavano giocando come nella partita contro il Sandrigo dove abbiamo mantenuto uno stato ansioso  per tutta la durata  dell’incontro. Stasera però abbiamo avuto anche momenti di grande lucidità dove abbiamo riacciuffato il risultato. E’ chiaro che per noi quello di oggi è un altro risultato storico – continua il mister rossonero – e lo è per la città e per la società. Io sono felicissimo per la società, per il lavoro che fa si merita un palcoscenico del genere. Sono contento perché ora la squadra è matura e sa reagire bene anche ai momenti di difficoltà, abbiamo un sacco di punti in campionato tantissimi, sono felice anche per questo e ora siamo alla fine al Four di Coppa Italia. Era il primo il primo obiettivo che ci eravamo prefissi assieme al Presidente. Ora andremo a questa final-four con la massima serenità e ce la giocheremo a viso aperto, come abbiamo sempre fatto e per quanto riguarda il campionato si riprende giocando in casa contro il Valdagno gara chiave per questo quarto posto, che a questo punto non è così tanto un miraggio. Per noi sono tutte gare chiave perché per la per la tipologia di squadra che siamo possiamo andare in difficoltà con l’ultima in classifica e ce la possiamo giocare con la prima in classifica. Perciò sabato sarà una partita che dobbiamo prendere sotto l’aspetto sia fisico che mentale come è nelle nostre caratteristiche, sappiamo che il Valdagno è una grande squadra e noi sappiamo che lo dobbiamo affrontare limitando le sbavature. L’obiettivo è mantenere il Sarzana saldo nella posizione di classifica che abbiamo che secondo me è meritato.”

Ma veniamo alla cronaca della gara:mister Luca Chiarello, si presenta al Vecchio Mercato con l’organico al gran completo e schiera il suo starting-five titolare con Diego Nicoletti e lo spagnolo Fariza sulla linea difensiva  insieme alla coppia d’attacco composta dallo spagnolo Miguelez e il “bomber” Tataranni con l’esperto Edy Nicoletti a difesa della porta con a disposizione Paiva, capitan Bertinato e il secondo portiere Bovo. Alessandro Bertolucci risponde con Corona, Galbas, Ipinazar, Borsi, e Rossi. Una gara da dentro o fuori che i rossoneri diretti da Alessandro Bertolucci hanno iniziato benissimo insaccando al minuto 8’,31” il vantaggio grazie a Ipinazar che appena superato il centropista dalla sua sinistra lascia partire un tiro che si insacca alla sinistra di Nicoletti.  Passa un minuto dal vantaggio che i rossoneri hanno la grande occasione per portarsi sul doppio vantaggio, Tataranni si fa espellere per eccesso di proteste. Tiro di prima per la formazione ligure, che si affida alla battuta dello specialista Osorio, ma Nicoletti è molto bravo a respingere e poi si esalta nel power play successivo.  Il Sarzana spinge, spreca, non raddoppia e così gli ospiti al 23’38’’ arrivano al pari con “Chino” Miguelez molto bravo finalizzare un preciso assist di Fariza rete che preannuncia una ripresa di fuoco. E così è stato perchè la compagine di mister Chiarello parte con maggior determinazione e ancora con  “Chino” Miguelez dopo un 1’,45” di gioco passa in vantaggio lo spagnolo sfrutta un delizioso assist di Paiva. Sarzana è scosso e il Montebello addirittura allunga il passo al 33’,31” con il sempre eterno Tataranni con un accompagnata da sotto porta che si infila sotto la traversa portandosi sul punteggio di 1 a 3. Il Credit Agricole Sarzana vede per qualche secondo la qualificazione prendere l’autostrada per il Veneto ma è stato bravissimo De Rinaldis (suntuosa la gara del guerriero rossonero) dopo soli 8“, a insaccare il 2 a 3 rimettendo in carreggiata la squadra sfruttando sul secondo palo un delizioso assist di Borsi. A 9’,18” dal termine la grandissima occasione per tornare a + 2 rigore per i vicentini decretato per una fallo di Ipinazar su Tataranni. Si occupa della battuta lo stesso Tataranni ma Corona para la battuta e si esalta sul tap-in del bomber materano. La parata dell’estremo difensore rossonero scuote il gruppo di Alessandro Bertolucci che torna padrone della pista e pareggia al 43’53“ con Galbas grazie a una bomba dalla distanza. Al 46’,20” il bomber Chicco Rossi mette il sigillo sulla gara portando i Sarzanesi in vantaggio. A meno di tre minuti dal termine, Nicoletti compie un fallo su Rossi lanciato a rete, cartellino blu all’esperto difensore Veneto e tiro diretto per i rossoneri, si occupa della trasformazione Rossi che mette la sfera alle spalle di Nicoletti. Montebello si butta a testa bassa all’attacco e sale in cattedra Corona che ferma prima per due volte il tiro diretto di Paiva e poi nel susseguirsi dell’azione viene concesso il tiro di rigore dove Corona si esalta su Tataranni parando anche la ribattuta dell’attaccante. Il suono della sirena scatena il tripudio dei Sarzanesi per la vittoria al Centro Polivalente con il risultato di 5 a 3, che spalanca le porte alla semifinale di Coppa Italia.

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.