SoccerSchool: il Campomorone lancia il suo progetto all’insegna dei valori

75

Esiste una medicina che ci fa sentire bene, ci rende più belli, fa crescere i ragazzi sani ed è un’ottima scusa per passare del tempo con chi ci sta simpatico. Tiene alla larga dalle cattive abitudini e spesso dalle cattive compagnie, mantiene il cuore in forma e allontana molte malattie. La medicina dei miracoli è lo SPORT.

Nasce con questo spirito l’iniziativa promossa dalla società U.S.D Campomorone, approvata dal Genoa CFC e patrocinata dal Municipio Valpolcevera.

“L’obiettivo è la valorizzazione dell’educazione fisica e sportiva nella scuola primaria per le sue valenze trasversali e per la promozione di stili di vita corretti e salutari”, racconta Stefano Puppo, responsabile del progetto scuole del Campomorone Sant’Olcese. “Nostro obiettivo è favorire lo star bene con se stessi e con gli altri nell’ottica dell’inclusione sociale, in armonia con quanto previsto dalle indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo d’Istruzione”.

Tra i valori fondamentali dello sport ci sono i principi del fair play e della buona condotta, l’equità, l’amicizia, la tolleranza e il rispetto di compagni, delle regole del giuoco e degli avversari. “Il progetto – prosegue Puppo – vuole sensibilizzare sulla necessità di modificare l’insegnamento dell’educazione fisica nella scuola dell’obbligo rivalutando il ruolo positivo di tale disciplina, intesa come strumento per la diffusione di valori etici, anche attraverso un dialogo concreto tra istituzioni scolastiche e mondo dello sport. Stimolare l’avviamento a diverse pratiche sportive attraverso una collaborazione continua fra le istituzioni scolastiche e le istituzioni sportive. E ancora proporre alle scuole aderenti al progetto e, per il futuro anche alle altre, soluzioni idonee a rivalutare la funzione educativa dell’attività motoria cercando di trarre suggerimenti da altri Stati dell’Unione europea”.

Questo progetto nasce con la ferma volontà di riqualificare l’attività motoria nei suoi aspetti morali ed educativi, con particolare attenzione all’ambito scolastico, avviando gli studenti a varie discipline sportive, individuali e di squadra. “Proponiamo calcio senza partite e inizialmente anche senza partitelle, a parte i tornei scolastici del territorio genovese come la Values Cup o la Coppa Paolo Mantovani, in modo che tutti possano provare questo sport”, sottolinea Stefano Puppo. Oltre al calcio sono presentate anche altre attività tra cui pallavolo, footgolf e subbuteo, quest’ultimo per cercare di creare anche una memoria storica delle attività svolte dai propri genitori o nonni prima dell’avvento della tecnologia nella vita dei bambini.

“Al plesso scolastico, qualora sprovvisto, saranno donati a titolo gratuito da parte dell’USD Campomorone 2 porte e la rete per il volley. Tutte queste proposte sono presentate da istruttori esperti, formati e preparati non solo dal punto di vista tecnico ma anche pedagogico”.

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.