Ranieri su Lazio-Samp: «Sarà dura, squadra di livello. Stiamo recuperando tutti i pezzi»

21

Qualcuno dirà che è normale fare visita al Papa qualora si desideri la salvezza. La Samp ha fatto un bottino importante nel girone d’andata e ha cominciato quello di ritorno confermandosi una compagine in grado di conquistare almeno il centroclassifica, non ci sarebbe perciò bisogno di aiuti dall’alto per rimanere in Serie A. Tutto sommato forse non serve alcuna mano occulta nemmeno per superare squadre che disputano la Champions: i blucerchiati di Ranieri hanno superato proprio la Lazio all’andata con gagliardia, e subito dopo l’Atalanta. Delle Italiane impegnate nell’Europa che conta, anche l’Inter ora prima in classifica è caduta sotto i colpi di Quagliarella e soci, mentre le altre due sono arrivate agli ottavi di Coppa Campioni.

Tale impegno è proprio quello che spetta ai laziali subito dopo la sfida di venerdì. Alla vigilia Ranieri, tecnico romano e romanista, ha ricordato che nessuna squadra arriva a quei vertici senza essere di «livello assoluto» e quindi ha invitato i suoi a dare il massimo perché «sarà dura». Ha parlato pure della visita del Doria al Pontefice, dicendo che «Quando Ferrero mi ha chiesto se volevamo un udienza dal Papa ho detto subito di sì, sono molto contento ed emozionato di incontrare il Santo Padre».

Tornando a questioni più terrene, anzi propriamente di campo, ha spiegato che «piano piano tutti i nostri giocatori stanno raggiungendo una buona condizione. Tonelli rientrerà dalla squalifica, Gabbiadini ha finalmente lavorare per una settimana intera con il gruppo senza avere problemi. Anche Torregrossa sta meglio. Stiamo recuperando tutti i nostri pezzi». C’è quindi perlomeno una possibilità per ciascuno di loro di scendere in campo.

Degli avversari, ha molto lodato il tecnico Inzaghi, e ha parlato dei loro progressi dalla sfida d’andata

«Mi aspetto tutta un’altra partita. Sappiamo che soffriremo, servirà una partita perfetta. Veniamo da un buon momento, abbiamo sofferto e vinto contro la Fiorentina ma questo impegno sarà più difficile. All’inizio dell’anno non hanno ingranato subito ma è possibile che in un anno possano esserci delle difficoltà. Inzaghi sta facendo un lavoro incredibile, ha giocatori fortissimi tra cui Immobile. Milinkovic e Luis Alberto potrebbero giocare in qualsiasi squadra europea. A San Siro la Lazio stava giocando bene, poi con Lukaku in quelle condizioni ha avuto la meglio l’Inter. I biancocelesti mi hanno impressionato veramente»

Federico Burlando

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.