Al recupero degli infortunati, Shomurodov e Masiello guardano al Toro

88

Si era cominciato con Pandev con lo Spezia, col macedone che pescò un “assist dell’ex” innescando Destro e, de facto, il mese d’oro della punta di Ascoli Piceno; rimpiazzato prontamente da Shomurodov, al rientro tra i titolari ha colpito con una doppietta, ancora da ex, contro il Napoli. Dalla partita di Spezia era sempre stato titolare Masiello, costretto a saltare con gli azzurri, ha giocato al suo posto Goldaniga e se l’è cavata benissimo.

Il fenomenale Ballardini, che a Genova proporrebbero se non per la santità perlomeno per la beatificazione, ha la capacità di scegliere la formazione giusta alla prima partita, quando subentra a metà stagione al Grifo, e cerca di cambiarla il meno possibile. Tuttavia sa tenere nel giusto conto anche le seconde linee, che spesso si rivelano capaci di esaltarsi nel momento del bisogno. A fronte della squalifica di Badelj l’auspicio è che l’uomo, anzi il ragazzo al momento indicato per rimpiazzarlo, Nicolò Rovella, sappia farsi pure lui valere. Le prestazioni messe in mostra con Maran di certo fanno ben sperare. Il giovane ormai interamente di proprietà della Juventus può crescere molto col tecnico ravennate e ora dovrebbe avere una grande occasione per dimostrarlo.

Ballardini attende quindi buone nuove dall’infermeria, sia per riottenere tra gli arruolabili giocatori che con lui già sono stati protagonisti trascendenti, sia perché i lungo degenti che si ritroveranno a lavorare con lui per la prima volta potrebbero rivelarsi le armi a sorpresa del prosieguo di stagione, e in ogni caso dei preziosi puntelli dell’organico in caso d’infortuni e squalifiche.

Zajc si è allenato regolarmente in gruppo, nessun problema muscolare per lui com’era stato paventato dopo la vittoria col Napoli. Non convocati per quel match Shomurodov, Masiello e Pjaca, ma dovrebbero aver recuperato per essere perlomeno considerati per il prossimo contro il Torino. Sono tornati in campo anche se sono molto distanti dal recuperare la forma Cassata e Zapata. Coi quadri completi questo Grifo in così bella forma può rivelarsi ancor più pericoloso.

I risultati incoraggianti spingano a cercar di chiudere qualche operazione pensando al futuro, e perciò sono avviati i contatti per Yonathan Cohen, 24nne israeliano del Maccabi Tel Aviv che fruisce pure del passaporto polacco a causa delle origini della madre. Cercato a gennaio da Torino e Crotone, in questa stagione ha segnato 9 gol in 16 partite di campionato e 2 in 6 apparizioni di Europa League.

Federico Burlando

 

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.