Sarzana mette in difficoltà Lodi ma poi cede nel finale

23

La capolista ha avuto ragione sul Credit Agricole Sarzana solo a 5 minuti dalla fine col tiro diretto messo a segno di capitan Illuzzi, dopo la rimonta nella ripresa dei rossoneri. La formazione di Alessandro Bertolucci tiene testa alla capolista con un secondo tempo sontuoso. Rimonta dal 3-0 al 3-3. Poi la rete decisiva di Illuzzi che confeziona il 300° gol in carriera che punisce oltre misura i rossoneri di Bertolucci. Una sconfitta che, per il modo in cui è arrivata, è sicuramente meno indigesta di quella di Forte dei Marmi. A Lodi i rossoneri hanno fatto pienamente il loro dovere ma la forza dell’avversario e la sfortuna, hanno negato loro un pari più che meritato. E mercoledì trasferta a Valdagno.

“Una partita che non ci meritavamo di perdere.  “Ed a dire il vero, per quello visto nel secondo tempo neanche di pareggiare – commenta il Presidente Maurizio Corona a fine partita – Basti pensare alla clamorosa occasione  che abbiamo avuto prima del gol del loro vantaggio sul risultato di 3 a 3, quando Torner con un passaggio sciagurato ha mandato  Galbas tutto solo davanti a Grimalt che, in qualche modo ha respinto la goffa conclusione, poi nel tentativo di riconquistare la palla, Joan è entrato in contatto con Illuzzi che cadendo a terra ha conquistato il decimo fallo. Ma questo è il gioco dell’ hockey. – Poi il Presidente rossonero elogia la sua squadra–Mi dispiace per la sconfitta, perché ho visto i miei ragazzi lottare su ogni pallina, avevo chiesto a loro di non ripetere la prestazione di Forte dei Marmi dove avevano recitato la parte della vittima sacrificale e mi hanno accontentato. Questo è lo spirito Sarzana, Il Lodi è una grandissima squadra, imbottita di fuoriclasse e noi nella seconda parte di gara gli abbiamo tenuto testa, quella di Lodi è una sconfitta che poteva essere messa in preventivo, squadra quella lombarda costruita per grandi traguardi, noi se pur in svantaggio di tre reti abbiamo reagito, recuperato e  tenuto testa per tutta la seconda frazione ai giallorossi. Mercoledi prossimo andiamo a Valdagno a giocarci il secondo posto nella griglia della final-eight di Coppa Italia, dobbiamo ripetere la prestazione di Lodi e sono certo che non usciremo a mani vuote dal PalaLido”.

Ma veniamo alla cronaca della gara mister Pierluigi Bresciani, si presenta al PalaCastellotti con l’organico al gran completo grazie al recupero di Andrea Greco assente da oltre un mese e schiera il suo starting-five titolare con capitan Iluzzi e Torner sulla linea difensiva  assieme alla coppia d’attacco composta dallo spagnolo Mendez e Compagno con Grimalt  a difesa della porta e a disposizione oltre la recuperato Greco, Cinquini , i due fratelli Gori e il secondo portiere in Porchera. Alessandro Bertolucci risponde con Corona, Galbas, Ipinazar, Borsi, e Rossi. In un “PalaCastellotti” deserto l’Amatori Lodi saggia subito la verve dei ragazzi di Alessandro Bertolucci, e un ottimo Grimalt mantiene il risultato sullo 0-0 con alcuni interventi sicuri sulle conclusioni di Galbas e Rossi. Al 6’,07 la formazione lodigiana passa in vantaggio, quando Torner taglia in orizzontale per Mendez che viene anticipato da Ipinazar che nella foga mette con il corpo la sfera alle spalle di Corona. Non passa neppure un minuto che i rossoneri hanno l’occasione per pareggiare  Illuzzi aggancia Rossi dietro alla porta, cartellino blu e tiro di prima. Si incarica della battuta Ipinazar, la pallina danza sulla riga ma Grimalt la ferma prima che varchi la linea. Power play ligure neutralizzato dalla difesa lodigiana, poi al 10’,12” eurogol di Compagno che si alza la pallina in corsa e al volo la scaraventa in porta per il 2-0.  Sfortuna incredibile per i rossoneri a tre minuti dal termine della prima frazione: Ipinazar centra un doppio palo da brividi, che dalla tribuna da l’impressione di aver varcato la linea, parte il contropiede e Cinquini fa tris. Galbas accorcia su rigore prima dell’intervallo e le squadre vanno al riposo con i padroni di casa in vantaggio con il punteggio di 3 a 1.  Nell’intervallo Alessandro Bertolucci tocca le giuste corde alla squadra e la formazione rossonera parte a mille, l’amatori fatica e dopo poco arriva a nove falli, al 32’,56” Chicco Rossi è lesto a raccogliere una respinta corta di Grimalt e a portare il parziale sul 3 a 2. Il decimo fallo arriva puntuale dopo un minuto, dentro Osorio, Il cileno batte, Grimalt respinge, palla ancora ad Osorio che la alza e trafigge il portiere argentino con un bel pallonetto. Gioia incontenibile di tutta la squadra per il 3 a 3. La partita diventa bellissima, tutte e due le squadre cercano la vittoria i portieri salgono sugli scudi, poi la grande occasione al 21’ della ripresa per Sarzana sul 3 a 3. Pasticcio di Torner che mette Galbas tutto solo davanti a Grimalt che, in qualche modo respinge la conclusione.

Nel tentativo di riconquistare l’azione il rossonero entra in contatto con Illuzzi che cade a terra conquistando il decimo fallo. Capitan Illuzzi si incarica della battuta della punizione diretta, Corona respinge, ma Iluzzi riprende la sfera e forse con l’aiuto del pattino si porta avanti la sfera e batte Corona  confezionando il 300° gol in carriera in maglia giallorossa.  È suspense fino alla fine, perché l’Amatori è a 14 falli e il Sarzana inserisce il quinto di movimento. Rossoneri a testa bassa, ma a trovare il gol per poco non è Grimalt. Ora testa a mercoledì per il recupero a Valagno, per blindare almeno il secondo posto nella classifica parziale d’andata e volare alla “final eight” di Coppa Italia con una posizione di prestigio.

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.