Sarzana supera nettamente Scandiano

51

Successo tennistico per il Credit Agricole che segna sei gol ai “ragazzini terribili” del Roller Hockey Scandiano mentre dalle altre piste arriva la notizia che l’ Ubroker Bassano ferma la corsa del Valdagno.
Risultato che favorisce il Credit Agricole Sarzana che riaggancia il Why Sport Valdagno al secondo posto: 6-1 il risultato dei rossoneri contro il giovane Scandiano, firmato da quattro reti dal catalano Joan Galbas, che con queste segnature si porta al quarto posto della classifica marcatori con 19 reti. Nel finale in pista anche i giovani Cardella e Rispogliati per una vittoria mai messa in discussione.

E sabato sera si torna in pista andando a trovare al Pala Castelotti la capolista  Amatori Wasken Lodi, certamente una “mission impossible” per  capitan Borsi e compagni, ma andarci da seconda in classifica la sfida ha un sapore diverso.

“Sono critico verso la squadra per alcuni atteggiamenti, ma molto soddisfatto per la vittoria, bisognava vincere e non era facile come tutti alla vigilia volevano farci crederecommenta il Presidente Maurizio Corona a fine partita –  complimenti allo Scandiano, che sta facendo di necessità virtù in una situazione molto complicata, complimenti a mister Barbieri che nella prima parte di gara ci ha messo in difficoltà, ma di questo non avevo dubbi e avevo già messo in guardia i miei giocatori – poi il Presidente rossonero elogia la squadra del Presidente Giorgio Germini – è un gruppo di giovani molto interessante, ragazzi che hanno le carte in regola per diventare ottimi giocatori, li ho visti crescere  seguendo da sempre i settori giovanili delle società, li ho visti vincere il titolo italiano under 15 a Correggio, alcuni di loro vincere l’importante “Trofeo Max Dell’Amico a Sarzana, li ho visti alle  finali di Giovinazzo. Sono certo che se non si perderanno nella loro crescita, Scandiano potrà guardare al futuro con molto ottimismo. Infine voglio spendere alcune parole per il portiere Matteo Vecchi, nella finale under 15 a Correggio contro il Breganze, mi incantò, da li ho iniziato a guardarlo con attenzione, ha moltissime doti e ieri  sera me lo ha confermato, partita da dieci la sua a fronte dei suoi diciassette anni – Poi Corona chiude parlando del secondo posto e della sfida di Lodi – sono veramente al settimo cielo al pensiero di aver agganciato di nuovo il secondo posto in classifica, ora sabato prossimo andiamo a Lodi a giocarci la terza giornata del girone di ritorno e a sfidare la capolista, poi il mercoledì successivo andremmo a Valdagno per il recupero dell’ ottava giornata d’andata e per chiudere la griglia della final-eight di Coppa Italia dove addirittura potremmo chiudere il girone d’andata al primo posto. Di una cosa sono certo che volare alto è bellissimo ma quando si cade ci si fa male davvero, e questo lo abbiamo sperimentato a Forte dei Marmi settimana scorsa. Allora se vogliamo  essere noi stessi e affrontare queste due partite al meglio è fondamentale che noi giochiamo liberi di testa, sfrontati e anche un po’ irriverenti dobbiamo giocare da Sarzana e con il credo del nostro condottiero Alessandro Bertolucci, consci  che  comunque vada stiamo disputando  una stagione fantastica e scritto un capitolo importante della nostra storia, perché come mi piace dire la storia si scrive e non si racconta”.

Ma veniamo alla cronaca della gara mister Massimo Barbieri, si presenta a Sarzana in pista ancora privo dei suoi 3 titolari: il portiere Luka Hernandez, David Ballestero, Josep Saez per problemi legati al Covid  e recupera in extremis Alex Raffaelli, il tecnico modenese deve fare di necessità  virtù e schiera il suo starting-five titolare con capitan Franchi e Casali sulla linea difensiva  assieme alla coppia d’attacco composta dai giovanissimi Busani e Barbieri con Corona a difesa della porta e a disposizione oltre la recuperato Raffaelli, Uva, Fontanesi, Gabriele Ganassi e il secondo portiere in “rosa” Greta Ganassi. Alessandro Bertolucci risponde con Corona, Galbas, Ipinazar, Borsi, e Rossi.

La gara contro lo Scandiano è sempre stata in mano ai rossoneri di Alessandro Bertolucci. Un primo tempo con un Sarzana in scioltezza, terminato 3 a 0 per Sarzana, ha messo subito in chiaro l’esito del match. Credit Agricole avrebbero meritato di chiudere con un punteggio più largo ma l’ottimo Matteo Vecchi ha salvato almeno quattro o cinque occasioni clamorose capitate a Rossi e compagni. Pronti via e l’andamento è lento interrotto dai richiami continui del mister Sarzanese a cui non piace l’atteggiamento della propria squadra. Al 7’,01” rossoneri in vantaggio con Galbas abile a infilare Vecchi con un tiro accompagnato dal limite dell’area per la rete del vantaggio. Lo stesso Galbas firma la rete del raddoppio al 18’,14” a tu per tu davanti a Vecchi dopo un incursione laterale dalla destra  , proprio mentre gli avversari stavano prendendo confidenza andando ad impensierire in due o tre occasioni Corona. Il 2-0 spegne però il loro ardore e il Sarzana trova la terza con Chicco Rossi a pochi secondi dal suono della sirena che riprende una respinta di Vecchi su un tiro dalla distanza di Ipinazar e le due squadre vanno al riposo con il punteggio di 3 a 0 a favore dei rossoneri.

Nel secondo tempo “i ragazzini terribili” emiliani ci mettono tantissima volontà, e riescono in alcune occasioni ad impensierire Corona, sorretti ancora da un super Vecchi contengono i padroni di casa per dieci minuti senza subire reti. Sempre Galbas al 35’,23” sigla la quarta rete riprendendo una palla vagante in area emiliana e poi Francesco De Rinaldis  al 39’,01 con una conclusione da fuori area  porta il parziale sul cinque a zero. Al 45’,28” ancora Galbas legittima lo status di “hombre del partido” finalizzando in rete uno splendido assist di Ipinazar (salendo a quota 19, tra i migliori bomber). Al 46’,07” Raffaelli rende meno amaro il punteggio per la formazione di Barbieri andando in rete dopo in incursione centrale in area. Scandiano potrebbe trovare ancora il gol a 1’ e 35” dal termine quando la formazione rossonera commette il decimo fallo di squadra, ma il tiro diretto affidato a Franchi finisce a lato della porta difesa da Corona.

Il suono della sirena, sigla la vittoria della formazione di Alessandro Bertolucci fissando il punteggio finale sul  6 a 1. Ora la testa va già a sabato prossimo per la trasferta sulla pista impossibile della capolista Lodi.

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.