Sarzana si riscatta e liquida Correggio

19

Nel recupero della settima giornata del girone d’andata Credit Agricole batte con il punteggio di 4 a 2 la Bidielle Correggio.
La formazione di Alessandro Bertolucci gioca 30 minuti perfetti poi allenta nel secondo tempo e la Bidielle Correggio dimezza lo svantaggio e fa soffrire i rossoneri nel finale di gara. La cosa positiva della serata è che la squadra ha fatto vedere di aver metabolizzato la brutta sconfitta subita a Forte dei Marmi sabato scorso, inizio indiavolato per i rossoneri, primi su ogni pallina, un inizio di gara travolgente che ha messo in difficoltà il Correggio.

A decidere la sfida tre gol di Francesco Rossi e un sigillo di Francisco Ipinazar. “Non mi era mai capitato, di arrabbiarmi tanto dopo una vittoria – mister Bertolucci vuole mettere a fuoco le mancanze in una gara importantissima  per il proseguo di tutta la stagione – Abbiamo creato tante occasioni da gol, non possiamo pensare di sprecare così tante occasioni. Bisogna fare mente locale su questo fattore, quello della cattiveria. Così come è mancata la gestione più attenta e forte nel momento decisivo”.

Non si nasconde neppure il Presidente Maurizio Corona, contentissimo della vittoria ma nello stesso preoccupato per una prestazione condita da troppi errori offensivi. Sembravamo indiavolati ad inizio gara, sempre primi su ogni pallina, un inizio di partita davvero travolgente che ha messo in difficoltà il Correggio – dice il Presidente – poi potevamo dilagare e non lo abbiamo fatto rei di troppe imprecisioni e nel secondo tempo dopo la loro rete è salita la paura. Comunque oggi l’importante era vincere e rimanere attaccati al treno delle prime, nella classifica del girone d’andata, abbiamo ripreso il Valdagno e il 27 nella trasferta di Valdagno ci giocheremo perfino la possibilità di essere campioni d’Inverno quindi se guardo la classifica non posso che essere felice. Del resto, oggi, comunque non era facile perché trovavamo un Correggio  che è un ottima squadra  che ha delle capacità tecniche importanti e un fuoriclasse come Mirko Bertolucci, un immortale di questo sport, un giocatore che quando è stato della partita ci ha messo in seria difficoltà”.

Ma veniamo alla gara, l’allenatore Pablo Jara schiera il suo starting-five titolare, con Zucchetti assieme a Barbieri sulla linea difensiva in attacco la coppia argentina formata dall’ ex Jeronimo Garcia e Facundo Posito con il Catalano Campor alla difesa della porta e a disposizione Mirko Bertolucci, Nicolò Mattuggini, Cinquini e Casari e il secondo portiere Salines. Bertolucci risponde con Corona tra i pali, Galbas, Ipinazar, Borsi e Rossi. Per la cronaca Sarzana che parte a mille e passa  in vantaggio al 1’,57” con Francesco Rossi che con deviazione aerea mette alle spalle di Campor una conclusione di Galbas, rossoneri che continuano a macinare gioco e trovano il raddoppio al 7’,59” grazie a un incursione laterale di capitan Borsi che trova la deviazione in rete di Chicco Rossi appostato sul secondo palo.

Non passano neppure trenta secondi che una scorribanda centrale di Ipinazar vede l’argentino lasciar partire una sassata dal limite dell’area che fa secco l’incolpevole Campor. Per il resto  del primo tempo Sarzana amministra e sfiora il quarto gol ripetutamente coperta alle spalle da Simone Corona che effettua durante la prima parte di gara  almeno cinque parati degne di nota e superandosi sul rigore di Posito a 2’,37” dal termine della prima frazione. Il suono della sirena manda le squadre negli spogliatoi per l’intervallo con i rossoneri in vantaggio per 3 a 0. Nella ripresa sembra proseguire il monologo, con il 4 a 0 ancora di Francesco Rossi dopo due minuti di gioco.

Passano pochi secondi e gli arbitri concedono un tiro diretto senza cartellino blu a favore del Sarzana, si incarica della battuta Ipinazar che fa sdraiare Campor ma poi mette la palla inspiegabilmente alta. Da quel momento Sarzana inizia a sprecare l’impossibile, sale in cattedra Campor, il portiere Correggese che si erge a protagonista. Al quinto minuto espulsione a gioco fermo di Davide Borsi reo di troppe proteste, ma il Correggio non approfitta della superiorità numerica.  Poco dopo incappa sotto le forche caudine della coppia arbitrale l’ex Jeronimo Garcia espulsione e tiro diretto affidato a Alvaro Osorio ma il suo alza e schiaccia viene letto bene da Campor. La Bidielle resiste bene all’inferiorità numerica e al 34’,48” trova la rete con Zucchiati bravo ad incunearsi in area e a battere Corona.  A 11’ e 12” dal termine espulsione per Ipinazar con susseguente tiro di prima per la formazione emiliana affidato a Mirko Bertolucci che trova un super Corona sulla sua strada. In inferiorità numerica con la squadra rossonera a nove falli, la decisione di creare ad hoc il decimo fallo, ma il tiro diretto affidato all’ex Jeronimo Garcia trova la rete portando il parziale di 4 a 2 a dieci minuti dal termine. Sarzana va nel panico sbaglia l’impossibile sotto porta e rischia di capitolare in almeno tre occasioni, mister Alessandro Bertolucci è una furia e il suo time out a 2’ e 18” nel silenzio generale è una perla da incorniciare.

Nei minuti finali i sarzanesi sprecano due tiri diretti il primo con Galbas e il secondo con Osorio tutti e due parati magistralmente da Campor. Il suono della sirena mette fine alla gara, soddisfazione nel clan rossonero per aver ritrovato la vittoria dopo la brutta battuta d’arresto di Forte dei Marmi, prossimo incontro ancora al Vecchio Mercato sabato 16 Gennaio 2021 contro la formazione dello Scandiano.

 

Condividi