Sarzana cade a Forte dei Marmi

10

Un ottimo Gds Impianti Forte dei Marmi in spendide condizioni batte nettamente (6-1, primo tempo 4-0) e scavalca in classifica il Sarzana di Alessandro Bertolucci, che tiene testa per quasi tutta la prima frazione ai rossoblu, per poi cedere.

La squadra rossonera, arrivata in Versilia con le migliori  intenzioni, ha dovuto arrendersi allo strapotere dei ragazzi di Alberto Orlandi, desiderosi di vendicare la sconfitta patita nella gara d’andata. Resta l’amaro in bocca per un  Credit Agricole  che  ha recitato la parte dell’agnello sacrificale, quasi rassegnato alla sconfitta e mercoledì prossimo arriva a Sarzana il Correggio che ieri ha battuto lo Scandiano e non sarà certamente una gara semplice. “Sono molto scontento della squadra stasera, dovevamo fare il salto e invece ci siamo bloccati – commenta il tecnico Alessandro Bertolucci a fine partita intervistato da Fortissimo – non hanno fatto quello che dovevano fare, loro hanno giocato meglio e hanno meritato di vincere. Ho visto un Forte con Xavi Rubio in ottime condizioni e grande protagonista della partita, d’altronde sono la squadra campione d’Italia e i pronostici sono sicuramente tutti per loro. “Meglio perdere una partita 6 a 0 che sei partite 1 a 0 – dichiara il Presidente Corona a fine gara riprendendo la famosa frase di Vujadin Boskov e poi scherzando aggiunge comunque tantissime volte siamo usciti da Forte dei Marmi con moltissimi complimenti ma i punti furono zero come stasera, allora non abbattiamoci troppo, loro sono una grande squadra  Deluso più per la prestazione che per la sconfitta il presidente continuaMi dispiace per la sconfitta, ma soprattutto perché ho visto i miei ragazzi che hanno recitato la parte della vittima sacrificale e questo personalmente a me non piace. Non è questo lo spirito Sarzana, Il Forte dei Marmi è una grandissima squadra, imbottita di fuoriclasse e se gli diamo anche il modo di esprimersi liberamente diventano micidiali, quella di Forte ei Marmi è una sconfitta che poteva essere messa in preventivo, squadra quella versiliese costruita per grandi traguardi, noi, seppur in svantaggio abbiamo tenuto testa per quasi tutta la prima frazione ai rossoblu, poi inspiegabilmente siamo spariti dalla pista quasi aspettando un liberatorio suono della sirena finale. Mercoledi prossimo arriva al Vecchio Mercato il Correggio, per il recupero della settima giornata d’andata   – continua il Presidente – non sarà per niente facile, bisogna rimanere concentrati per conquistare l’intera posta perchè chiudere l’andata a ventotto punti (e manca ancora il recupero dell’ottava giornata) polverizzerebbe tutti i record, basti pensare che moltissime stagioni di serie A1 del Sarzana sono terminate con meno di questi punti. Non usciamo ridimensionati da questa partita, ripeto dispiace solo per la prestazione – conclude Corona – Ricordiamoci che gli obiettivi della società non sono certo quelli di vincere lo scudetto ma di portare a termine un campionato dignitoso, con tante soddisfazioni. E fino ad oggi ci siamo ampliamente riusciti. Perciò diamo merito ai nostri ragazzi di questa parte di campionato che ci ha proiettato in posizioni di classifica impensabili alla vigilia –

Giù il cappello. I campioni d’Italia del Forte dei Marmi hanno impartito una dura lezione al Credit Agricole Sarzana superandolo con un punteggio tennistico, 6 a 1. I rossoblù di mister Orlandi hanno dominato la gara chiudendo sul 4 a 0 la prima frazione di gioco e, in avvio di ripresa, hanno tarpato qualsiasi velleità dei rossoneri di Bertolucci, andando in rete dopo 34 secondi con un tiro dalla lunga distanza operato da Rubio deviato sotto misura da Motaran. Gara chiusa con largo anticipo. L’eventuale sconfitta poteva essere messa in preventivo ma il Sarzana è apparso “molle”, ben distante dalla squadra che si era imposta all’andata con grande determinazione e sviluppando un gioco ottimamente manovrato. Ieri sera al “PalaForte“ di quella squadra non si è vista neppure l’ombra. Una brutta battuta d’arresto che, come detto, ci poteva anche stare. Quella di ieri sera è stata senza dubbio per qualcuno la gara della “vendetta“ (il termine è un po’ forte), di un grande ex, Xavi Rubio. Il catalano ha voluto mettere il proprio sigillo sul match che i rossoblù fortemarmini hanno vinto con pieno merito vendicando l’unica sconfitta in stagione inflitta loro nella gara di andata al “Polivalente“ dal Credit Agricole Sarzana (terminata 3 a 1 per i rossoneri). Rubio è stato l’autentico protagonista della sfida. Nettamente il migliore in pista dei versiliesi. Veniamo alla cronaca della partita

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.