Roberto Pizzorno: “Educamp smart grande successo nel 2020”

Condividi

“In occasione del Santo Natale voglio augurare a tutto il mondo sportivo la mia vicinanza in questo particolare momento dovuto alla pandemia”.
Lo afferma il delegato del Coni Point Savona alla vigilia della festa più attesa e bella dell’anno. Dice ancora Pizzorno: “ andiamo a festeggiare un Natale strano, diverso dagli anni, ma con la consapevolezza che il prossimo sia più bello è gioioso di questo. Il Covid_19 ha paralizzato dall’inizio dell’anno il mondo sportivo. La maggior parte delle manifestazioni programmate dalla associazioni, dalle Federazioni, dagli Enti di Promozione, dalle Associazioni benemerite del Coni e dalla nostra organizzazione sono state annullate, ma in ogni caso siamo stati sempre vicino ai nostri atleti e atlete, che saranno il futuro del nostro sport, ai dirigenti e tecnici, alle società sportive.  Il Coni Point Savona, nonostante la pandemia, è riuscito ad organizzare, grazie alla fattiva collaborazione delle associazioni sportive del territorio, Educamp Smart 2020. Siamo stati presenti a Savona, con tre Educamp, e poi Quiliano, Albissola Marina, Albisola Superiore, Cairo Montenotte, Altare, Vado Ligure e Alassio. Questa iniziativa ha visto il coinvolgimento di oltre 2500 bambini dai 5 ai 14 anni ed il coinvolgimento un centinaio di tecnici e dirigenti che hanno preso parte alla formazione del progetto. A settembre siamo partiti con i Centri Coni. Sono ben 11 i centri nella provincia di Savona con un totale di 32 associazioni che hanno aderito al progetto. In tutte queste iniziative abbiamo coinvolto tutti i comuni della provincia che hanno apprezzato l’operato svolto”.

Conclude Pizzorno: “ nonostante la pandemia, il lockdown, abbiamo cercato di essere attivi, presenti, e cercato di aiutare, con progetti mirati, le associazioni in difficoltà. Avremmo potuto fare di più, forse si, ma quello che siamo riusciti a fare, ad ottenere, pur fra mille difficoltà,  l’abbiamo fatto nella massima sicurezza. Noi siamo per lo sport che unisce, non per quello che divide,  e come diceva papa Giovanni Paolo II “l’ atleta vero è colui che tra le righe del suo impegno, della sua passione, del suo successo ha valori che fanno grande non solo un atleta, ma l’uomo stesso”.

Articoli correlati

Il Comune di Genova da Abodi: sul tavolo The Ocean Race, Genova 2024 ed Euro 2032

Ieri, a Roma, il Sindaco Marco Bucci, il Vicesindaco...

Serata in Rosa al Panathlon Genova 1952 con la CT Giallombardo e la giovane Tabbiani

La tradizionale ‘Serata in Rosa’ del Panathlon Genova 1952,...

“Campioni si diventa”: firmato il protocollo tra Comune e Lions

Si rinnova il patto di collaborazione che nel 2019...

Martedì la consegna delle benemerenze del Coni La Spezia

Dopo due anni di interruzione per la pandemia, il...

GOA per la spiaggia di Sturla: un progetto a protezione di un territorio

GOA è un progetto di sviluppo territoriale che concilia...