Prova maturità a Trissino per il Sarzana

8

Si rialza il sipario sul campionato e da adesso in avanti, sperando in bene, si giocherà ogni tre giorni: una vera e propria scorpacciata di hockey.
Il primo step per Credit Agricole Sarzana sarà rappresentato dalla sfida in terra veneta di sabato sera 5 dicembre alle 20,45 contro il fortissimo Trissino di coach Nuno Resende una delle “big four” del campionato. I rossoneri ripartono da capolista, un ruolo insolito per la formazione del presidente Maurizio Corona, i rossoneri sono reduci dalla vittoria per 5-3 contro il Bassano al Polivalente prima della sosta forzata che li ha catapultati come in un sogno al vertice del campionato di serie A1.

Il Trissino, invece, che finora ha incassato due vittorie in casa e due sconfitte fuori è atteso alla prova della verità, dopo la roboante campagna acquisti estiva, che ha visto una rivoluzione rispetto la scorsa stagione e l’ha catapultata come la grande favorita tra le squadre pretendenti allo scudetto. “La sorte non ci ha regalato una grande ripartenza: incontrando sabato il Trissino abbiamo incontrato tutte le quattro pretendenti al titolo, sabato andremo a far visita alla squadra che rispetto alla scorsa stagione si è più rafforzata. Andiamo a Trissino per giocarci le nostre carte a viso aperto, abbiamo il primato da difendere (sorride Corona), ma anche consapevoli di trovarci di fronte ad una delle formazioni più accreditate per la conquista dello scudetto – dichiara il presidente Maurizio Corona che poi continua“La gente fa voli pindarici, ma io non sono uno sprovveduto. Perché dovrei parlare di posizioni di vertice? Poi finisce che perdi due partite e diventi il presuntuoso che s’è schiantato. Noi saremo tanto più forti quanto più resteremo il Sarzana e continueremo a giocare da Sarzana: più sali in alto, più devi guardare in basso questa è una regola fondamentale a cui noi dobbiamo sempre guardare. Questo è sicuramente il Sarzana più forte di sempre – continua Corona – siamo migliorati. Ora giochiamo sempre per vincere, poi a primavera tireremo le somme. Non voglio sembrare ipocrita ma il nostro scudetto resta prima di tutto la salvezza diretta con la ciliegina dei play-off. Il grande dispiacere che provo è vedere il “Vecchio Mercato” senza tifosi che si sarebbero meritati di vivere questo momento della squadra. Il nostro è un percorso di crescita – conclude Corona – che va avanti con l’obiettivo di dare continuità a quanto di importante è stato costruito in queste ultime tre stagioni da Alessandro Bertolucci, lui vuole che la squadra giochi sempre, ha una marcia in più e lo ha dimostrato in tantissime occasioni. Grazie a lui stiamo diventando una squadra sempre più esperta che è pronta ad andare a Trissino a vendere cara la pelle”. Fa eco al presidente l’allenatore rossonero Alessandro BertolucciPartita di difficoltà altissima, giochiamo contro una squadra costruita per vincere lo scudetto, noi dobbiamo andare a Trissino con l’idea di fare una gran partita e metterli in difficoltà il più possibile.”

Il Trissino arriva a questo incontro col settimo posto in classifica con 6 punti, frutto di 2 vittorie casalinghe e 2 sconfitte esterne: sesto attacco con 15 reti segnate, nona difesa con 13 reti al passivo.

Venti le sfide con la squadra veneta in serie A1 con 10 vittorie per i rossoneri, 8 sconfitte e 2 pareggi,  1 in Coppa Italia con la vittoria dei rossoneri nella final-eight del 2019 disputata a Trissino. Due i precedenti anche in serie A2, nel 2004-05, prima stagione dei rossoneri in serie A2 ed il tabellino nettamente a favore dei veneti con due vittorie. Bilancio a Trissino : 4 vittorie, 2 pareggi, 4 vittorie del Sarzana. L’anno scorso il bilancio tra le due squadre parla di due vittorie su due per il Trissino: una al Pala Dante (4-0 con reti di Greco, 2, Garcia e Malagoli), ed una a Sarzana (3-2 con doppietta di Malagoli e rete di Ventura). Per la gara di sabato prossimo Credit Agricole Sarzana si presenta con la formazione al gran completo, rossoneri in un buono stato di forma fisica, dopo l’intenso lavoro fatto durante il periodo di sosta. I liguri col primo posto in graduatoria, insieme all’Amatori Lodi, grazie a 12 punti dopo 5 giornate e con una super difesa 14 reti subite, ha marchiato due personali record storici. Il Sarzana in A1 dopo 5 gare al massimo aveva raccolto 10 punti, nell’ordine: alla prima stagione in A1 nel 2009-10 e nel 2018-19 con l’attuale mister Alessandro Bertolucci. Altro dato da sottolineare è la difesa, solo 14 reti subite in 5 partite, migliore prestazione in A1, detronizzando le 18 reti subite nel 2018-19. Quindi il merito va dato ad Alessandro Bertolucci che ha plasmato i giocatori dopo una stagione, quella passata, nella quale ha avuto qualche problema in più. Rimanendo sempre in tema Sarzana c’è inoltre da notare il record personale di Ipinazar, 8 reti in 5 gare, sempre a segno come due stagioni fa, ma con più reti, all’epoca furono 5.  Il Trissino in casa ha il suo punto di forza, 2 gare e altrettante vittorie, ma anche il Sarzana non scherza, col 100% di vittorie esterne, 2 su 2. I rossoneri arrivano a questa gara galvanizzati dalla posizione in classifica, seppur coscienti che solo una prestazione “perfetta” unita a qualche disattenzione della formazione di casa potrebbe regalare punti alla formazione di Alessandro Bertolucci.

Si gioca: Sabato 5 dicembre 2020 – ore 20:45 – PalaDante di Trissino (VI)
GSH TRISSINO – CREDIT AGRICOLE SARZANA
Arbitri: Claudio Ferraro di Bassano (VI) e Marco Rondina di Vercelli
DIRETTA FISRTV: http://bit.ly/hpserieA1-trixsar – Commento di Nicola Ciatti

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.