Rovella in scadenza a giugno, Inter e Juve in agguato; Scamacca: «Al Genoa sto bene, devo migliorare»

100

Goran Pandev al rientro al Signorini è stato accolto come un eroe, per omaggiare la prodezza con cui ha qualificato la Macedonia del Nord agli Europei, nella speranza che sia benaugurante per il prosieguo della stagione del Grifone. A 37 anni suonati è ancora l’uomo in grado di fare la differenza, ma nonostante l’influenza di alcuni veterani di mille battaglie -Criscito, Badelj e Zapata- è soprattutto un Genoa che dipende dai giovani quello di Maran.

Nelle prime uscite uno dei pochi a brillare è stato Scamacca. La punta è solo in prestito dal Sassuolo, ma si vocifera di un possibile diritto di riscatto fissato a voce sui 20 milioni. Se davvero le 4 reti siglate sino ad ora fossero solo un accenno del suo potenziale, non sarebbe assurdo ragionare su un acquisto definitivo a cifre simili. Ovviamente in un’ottica di futura e inevitabile plusvalenza, magari anche in tempi molto stretti, purtroppo il club più Antico d’Italia si trova nella perenne esigenza di battere cassa, ma sognare è gratuito ed è lecito anelare di godersi il giovane bomber per più di una stagione.

A dare un minimo di concretezza a tali visioni le parole dell’attaccante sul sito della società: «Sono contento del periodo che sto attraversando, di sicuro mantengo i piedi per terra. So che devo migliorare tanto. Era importante centrare la qualificazione con l’Under 21. Al Genoa mi trovo bene e spero di aiutare il club a fare una buona stagione tutti insieme».

Un altro giovane messosi in mostra è Nicolò Rovella, per cui si è scatenato l’appetito delle grandi d’Italia, soprattutto Inter e Juventus. Preziosi ha già parlato di una sua probabile cessione, ma se non troverà l’accordo prima di Natale con il centrocampista potrebbe andarsene a prezzo zero. Il suo contratto infatti scade nel giugno del 2021, e dal 30 dicembre sarà libero di firmare con la squadra che desidera in anticipo di 6 mesi.

Preziosi ha intessuto buoni rapporti con tutte le principali compagini del campionato, ed è difficile che arrivi uno sgarbo proprio dalle più interessate, Juventus e Inter, con cui i rapporti sono tanto buoni e fitti, ma è anche vero che si potrà fare poco se la volontà del regista sarà quella di unirsi in anticipo con un top club.

Situazione delicata, su cui non si può più perdere tempo. L’idea sarebbe di offrirgli un rinnovo sufficientemente cospicuo da allontanare le sirene tentatrici, con la prospettiva che comunque la via per Milano e Torino resterà agevolmente percorribile.

Federico Burlando

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.