Rientra Shomurodov, Pjaca fuori sino a dicembre, Pandev: «Ora penso solo al Genoa»

95

Rolando Maran contava sulla sosta per recuperare gli infortunati, sarà parzialmente accontentato: Eldor Shomurodov torna definitivamente a disposizione, ma per un centravanti che esce dall’infermeria, vi entra una seconda punta. Marco Pjaca, artefice del gol della bandiera e del momentaneo pareggio contro la Roma, aveva abbandonato il match coi capitolini in anticipo per un infortunio.

L’esito degli esami ha evidenziato una lesione una lesione miofasciale di primo grado al bicipite femorale destro. Questo significa 3 settimane di stop e derby di Coppa Italia dalla tribuna. Una pessima notizia in un quadro grigio: Shomurodov teoricamente occupa uno spazio in cui già sta brillando Scamacca, mentre Pjaca si alternava con Pandev e permetteva, con le rotazioni, di dosare le energie del veterano macedone, tornato dalla trionfale trasferta in nazionale.

Quest’ultimo ha qualificato il suo paese all’Europeo realizzando il gol vincente contro la Georgia nello spareggio per la rassegna continentale. Il Secolo XIX appena atterrato al Cristoforo Colombo: «Eroe di un popolo? Siamo tutti eroi perché è merito di tutti. Emozione bellissima, il sogno si è avverato dopo vent’anni anni che gioco in Nazionale. Finalmente si è realizzata una cosa che la Macedonia sognava da trent’anni. Sono riuscito a fare quest’impresa e sono felicissimo di esserci riuscito alla fine della mia carriera. Ancora non ci crediamo, però ci siamo anche noi a questo Europeo. Questa è una delle emozioni più belle perché l’ho ottenuta con la mia gente. Con Inter, Napoli e Lazio ho vinto tanto, sicuramente ero felicissimo perché per un giocatore è importante vincere e raggiungere i traguardi, però questa vittoria arrivata così alla fine della carriera non me l’aspettavo».

Aveva posticipato il ritiro dal calcio agonistico di un anno apposta per provare a qualificare i suoi al prestigioso torneo continentale, e ora gli si chiede se vuole provarci addirittura per il mondiale. Gogo, com’è soprannominato, entrato nel cuore dei tifosi di tutte le squadre in cui ha messo in mostra un talento e un cuore eccezionali, dice però di pensare soprattutto al presente e al Grifone: «Il Mondiale? Non lo so, vediamo. Adesso mi devo concentrare solo sul Genoa, speriamo di raggiungere il prima possibile la salvezza. C’è ancora tanto tempo per l’Europeo, ora l’importante è fare bene qua»

Col suo rientro il mister potrà almeno farlo lavorare sull’intesa con Scamacca.

Per il match con l’Udinese difficile poter contar contare anche su Cassata e Sturaro. Il primoha rimediato una lesione al retto femorale destro in coppa durante Genoa-Catanzaro e sta svolgendo attività riabilitativa presso un centro autorizzato di Pontremoli; il secondo ha ripreso ad allenarsi ma solo in capo a 15-20 giorni avrà completamente smaltito i residui di una tendinite achillea.

Federico Burlando

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.