Zapata positivo al Covid, Maran sulla Roma: «Dobbiamo dare più del 100%»

76
Foto di Genoa CFC Tanopress

Col Genoa non esistono facili vigilie di partita. Al limite ce ne possono essere di meno gravose, ma il sabato che precede il match con la Roma non è tra queste.

Dopo la sfida coi capitolini ci saranno due settimane di pausa per ricompattarsi al netto di coloro che saranno in giro con le nazionali, ma prima non solo c’è da affrontare una delle squadre più in forma del campionato ma anche l’ennesimo caso di Covid.

Dopo lo scoppio del focolaio che ha guastato l’avvio di stagione del Grifo sembrava che lo spettro della pandemia non potesse più aggirarsi tra gli spogliatoi del Signorini, invece ne è rimasto contagiato Duvan Zapata, in questo momento uno dei bastioni della retroguardia. Per Maran è l’ennesimo rospo da digerire di un’annata per il momento sfortunatissima: «Seguiremo i protocolli come abbiamo sempre fatto. Mi dispiace per il ragazzo e per la squadra, non siamo ancora completamente usciti da questo periodo delicato»

Col colombiano saranno 7 gli indisponibili. Irrecuperabili pure Brlek, Males, Zappacosta, Cassata, Sturaro, e Shomurodov. Il tecnico però nonostante le difficoltà e le assenze si dice convinto di poter fare risultato, con la giusta attitudine: «Dovremo fare più del massimo, più del 100%. Dobbiamo essere perfetti perché la Roma è una grande fisicità grazie alla quale ha fatto gol a squadre che marcano a zone e a quelle con marcature a uomo. Noi dobbiamo stare più attenti in alcune fasi della gara, mettendo in difficoltà la Roma con le nostre qualità che abbiamo già messo in campo nel primo tempo col Torino. La continuità nel corso della partita può essere decisiva».

Mentre per le questioni di campo il Genoa si trova ad affrontare l’ultimo pinnacolo di una lunga e tortuosa salita, la sesta partita in 21 giorni dopo tre settimane di Corona Virus e mezzi allenamenti, fuori dal rettangolo verde sembrano schiudersi più rosei scenari. Enrico Preziosi ha ottenuto un prestito di 10 milioni di € da MedioBanca per ristrutturare il settore giovanile. È il primo investimento nel calcio della famiglia Doris, azionista di maggioranza del Gruppo Mediolanum. La speranza è che si lascino affascinare dal pallone e si vincolino sempre di più al Club più Antico d’Italia.

Federico Burlando

 

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.