Ranieri: «Bravissimi Keita e Adrien Silva»

63

Il campo ha dato indicazioni positive a Claudio Ranieri sul valore delle riserve e molto incoraggianti sui nuovi acquisti che devono essere ancora integrati in rosa. Con la Salernitana infatti le seconde linee hanno mostrato di essere volenterosi quanto i titolari di dare il massimo e altrettanto efficienti nel raggiungere il risultato, gli attesi Keita Baldè e Adrien Silva di essere pronti a esplodere e a far faville.

Il tecnico romano ha dichiarato di apprezzare l’operato di tutti loro: «Volevo risposte di qualità, determinazione e convinzione. Hanno fatto tutti bene. Ho avuto una risposta gagliarda. Non era facile contro una Salernitana che sta facendo molto bene in Serie B. Stavano chiusi e cercavano di arrivare ai rigori o a un gol su piazzato. Abbiamo creato tantissimo anche se non siamo riusciti a concretizzare tutte le occasioni. Forse avremmo dovuto chiuderla prima»

Si è particolarmente dilungato sui nuovi campioni in rosa, approdati tardi alla sua corte e in difficoltà a trovare spazio tra i ranghi, considerando le ottime prestazioni del rodato gruppo dello scorso anno; ha detto che per il maliano «è importante mettere minuti nelle gambe, sta crescendo per arrivare al miglior stato di forma. Nonostante gli abbia chiesto di mettere i suoi scatti in profondità al servizio della squadra, ha fatto una buona gara. Capisco che oggi, con una Salernitana che ci attendeva negli ultimi 20 metri, non era facile»; del lusitano campione d’Europa, uscito in anticipo un po’acciaccato, invece ha sottolineato che «ha fatto una buonissima partita, il solito faro di centrocampo, bravissimo nel dare serenità a tutti. Speriamo che non si sia fatto nulla di serio, ma dai medici non risulta nulla di troppo negativo»; ancora a 24 ore di distanza ci sono ancora dubbi sul suo stato di forma ma per la stracittadina dovrebbe farcela.

Sul derby Ranieri ha detto che «C’è il tempo necessario per prepararlo. Il derby è una partita in cui si azzera tutto: stato di forma, classifica, anche la categoria. Non conta niente. Sappiamo che è una buona squadra con buoni giocatori e faremo il massimo. Ho le certezze che si stanno allenando tutti bene, chi ha giocato titolare ha sfruttato bene la chance concessa. Io voglio che i miei non mollino mai, perché il mister ha sempre bisogno di tutti durante una stagione»

Nel match debutto assoluto per un Rocha entusiasto:

«Sono felicissimo per l’esordio, ma ancora di più per la vittoria e la qualificazione della squadra al turno successivo. È stata una partita dura, lo sapevamo; anche se abbiamo avuto più occasioni della Salernitana. Sono un difensore centrale, ma mi sto allenando molto anche come terzino destro. Se il mister ha bisogno di me in questa posizione io sono pronto, lo stesso vale come centrale. Sono migliorato molto da quando sono arrivato e questo perché tutti mi aiutano, mi danno consigli e mi aiutano a crescere».

Federico Burlando

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.