Maran: «Abbiamo voglia di giocare bene in una partita con mille difficoltà»

35

Il Genoa sceso in campo al Bentegodi ha mostrato orgoglio e compattezza, si è chiuso a riccio e ha provato a sfruttare i pochi spiragli lasciatigli da una squadra organizzata e battagliera come l’Hellas. L’obiettivo sarebbe ripetere il medesimo piano di gioco con altrettanta baldanza, ma l’Inter sulla carta sembra un avversario irraggiungibile.

Nessuno però si scoraggia al Signorini, tanto meno Mister Maran, che anzi si proclama orgoglioso dell’atteggiamento dei suoi ragazzi in queste settimane funestate dal Covid: «La settimana è andata in maniera diversa per ognuno dei ragazzi. C’è chi poteva fare un determinato allenamento e chi un altro. La cosa importante è che questi ragazzi siano tornati in gruppo perché ha dato morale ed entusiasmo per affrontare questa settimana».

Coi rientri di capitan Criscito, Cassata, Destro Lerager, e Zappacosta i soli Brlek e Males restano in quarantena, ma non è raccomandabile schierare tutti o anche solo alcuni dei “negativizzati”, latitanti di forma: «Situazione rientranti? Sto valutando perchè li stiamo monitorando di giorno in giorno per capire quelle che possono essere le loro risposte. Domani mattina faremo la rifinitura per vedere chi sarà disponibile e come lo può essere»

L’avversario sarà dei più temibili: «Dobbiamo pensare a una gara per volta. Dobbiamo vivere tutte le partite come se fossero una finale, come abbiamo fatto a Verona, e cercare di essere concentrati sul prossimo impegno. Il resto viene da sé. Ora concentriamoci su questa sfida che è molto insidiosa ma molto stimolante. Per cui dovremmo essere bravi ad affrontarla con il piglio giusto di una squadra che vuole sempre dimostrare qualcosa. Ai miei ragazzi chiedo personalità, il coraggio per andare a fare le cose che abbiamo provato. Credo che ci sia da parte nostra la voglia di giocare bene in una partita con mille difficoltà, per il momento che stiamo vivendo e per la caratura tecnica dell’avversario».

Si dovrebbe vedere un 3-5-2 molto simile a quello visto a Verona, ma con Goldaniga al posto di Bani e Behrami in quello di Radovanovic.

Federico Burlando

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.