Behrami, Biraschi, Melegoni e Schone guariti dal Covid; nuovi acquirenti per la società

66
GENOA, ITALY - JULY 22: Lukas Lerager of Genoa (right) celebrates with his team-mates Lasse Schone and Davide Biraschi after scoring a goal during the Serie A match between UC Sampdoria and Genoa CFC at Stadio Luigi Ferraris on July 22, 2020 in Genoa, Italy. (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)

Si rimpolpano i ranghi dei disponibili per Maran in avvicinamento alla sfida di Verona.

I primi tre a recuperare dal Corona Virus erano stati Perin, Marchetti e Radovanovic, ora sono risultati negativi in due cicli consecutivi anche Behrami, Biraschi, Melegoni e il fuori rosa Lasse Schöne.

A prescindere da quale sarà l’esito della sfida in Veneto, sarà comunque un grande vittoria arrivarci con così tanti atleti ripresosi in breve tempo dalla malattia. Nonostante il lato sportivo sia in secondo piano, comunque non è da sottovalutare l’importanza di poter riprendere il campionato potendo contare, anche solo a mezzo servizio, su degli uomini in più, soprattutto gli esperti Beherami e Biraschi, che possono miscelare la loro esperienza all’ardore del nutrito gruppo di giovani che probabilmente bisognerà comunque schierare.

Tra i giocatori che stanno rientrando da infortuni meno particolari rispetto al Corona Virus, Stefano Sturaro sta recuperando in questi giorni i residui dell’ultimo della serie di infortuni che ne hanno intaccato l’intera carriera, e si candida per una maglia al Bentegodi. È stato anche il giorno del debutto a Pegli di Eldor Shomurodov, il neo centravanti uzbeko in cui si ripongono curiosità e grandi speranze.

Nel frattempo spuntano dei nuovi acquirenti per il Genoa subito dopo che Boulgoute e Gestio Capital hanno annunciato di non voler più protrarre le trattative con Preziosi -il quale ha sempre smentito avessero mai avuto possibilità di successo-

Si tratta della Made in Italy Investimenti – Monferrato, management company dedicata allo sviluppo del Piemonte occidentale. Andrea Bruzzone, direttore generale della management company con sede ad Acqui Terme (Alessandria), ha asserito che sarebbe pronto un piano di investimenti da 120 milioni di euro per il triennio 2021-2023: «Da mesi analizziamo dossier di aziende, del territorio e non solo, e siamo già arrivati al closing di tre aziende nel settore infrastrutture, nell’agroalimentare e nell’energia. Manteniamo un concordato riserbo per altre trattative di partecipazione e acquisizione in corso».

Martedì 13 era stato già annunciato un incontro a Roma per il girono successivo, ma nel frattempo Preziosi aveva smentito tutto e parzialmente chiuso anche questa possibilità, asserendo «Non li conosco. Nella mia esperienza quando si annuncia la trattativa sui giornali nel 90% dei casi non finisce bene»

Federico Burlando

Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.