Obiettivo Tokyo 2021. Giallombardo: “Non vediamo l’ora di tornare a gareggiare”

35
La piscina è quella di Corso Colombo a Savona che, insieme al Centro Federale di Pietralata a Roma, rappresenta il quartier generale della Nazionale di nuoto sincronizzato. La squadra è quella che ha partecipato agli ultimi campionati del mondo in Corea del Sud conquistando la medaglia d’argento con l’esercizio highlight. Inoltre sono state convocate otto ragazze e un ragazzo, Nicolò Ogliaro, che completano la rosa azzurra.

Ai tempi del Coronavirus, tra lockdown e distanziamento sociale, diventa sempre più difficile anche allenarsi ma le nostre atlete e i nostri staff, con l’ausilio delle società e dei loro dirigenti, proseguono a lavorare in piena sicurezza e nel rispetto delle vigenti disposizioni legislative. Prima di ogni raduno la Nazionale si sottopone al test sierologico. Poi tutte al lavoro: 6/7 ore al giorno tra preparazione atletica e acqua.
Grande impegno, volontà e spirito di sacrificio. Sono il carburante che alimenta il motore della nostra Nazionale che ha messo nel mirino le qualificazioni olimpiche dal 4 al 7 marzo 2021 a Tokyo, così come i prossimi campionati europei, previsti a Budapest dal 10 al 23 maggio 2021.
Non vediamo l’ora di tornare a gareggiare”, afferma il direttore tecnico della Nazionale di nuoto sincronizzato Patrizia Giallombardo che insieme allo staff tecnico federale sta seguendo gli allenamenti a Savona. “Le qualificazioni olimpiche sono in nostro primo obiettivo. Con la prima squadra siamo tornate ad allenarci a pieno regime: tre settimane in collegiale e una a casa. Stiamo reimpostando gli esercizi che avevamo preparato lo scorso anno e che non abbiamo potuto presentare in gara. L’autore delle musiche questa volta è Antongiulio Frulio, già compositore di colonne sonore cinematografiche, collega del nostro Michele Braga”.
“Dopo il  lockdown – continua Giallombardo – durante il quale siamo riamaste in contatto, abbiamo ripreso ad allenarci in piscina a giugno e luglio tra Savona e Roma e all’inizio di agosto abbiamo finalmente potuto gareggiare, grazie alla Federazione che ha organizzato a Savona gli assoluti estivi. A settembre siamo tornate in collegiale. Con le squadre giovanili, invece, per il momento prevediamo di avviare una serie di allenamenti via Zoom in video comunicazione senza raduni e spostamenti delle ragazze. Dovremmo iniziare tra una quindicina di giorni”.
Al collegiale in svolgimento a Savona partecipa anche Nicolò Ogliaro, ragazzo impiegato nel duo misto della Nazionale B. Tra gli agonisti in Italia ci sono già 15 ragazzi a testimonianza della crescita del movimento. “Un dato significativo e molto importante – commenta Giallombardo – anche se ancora un po’ limitato da fattori culturali. Il sincronizzato è ancora visto da alcuni come uno sport prevalentemente femminile ma noi ci stiamo lavorando. L’inserimento del doppio misto ai campionati assoluti si è rivelato uno stimolo in più per i nostri ragazzi. L’intenzione è quella di introdurlo anche nelle categorie giovanili. E c’è sempre il progetto della squadra mista”. Il raduno collegiale a Savona si conclude il 24 ottobre.
Condividi
LiguriaSport.com
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.